Hackett probabilmente OUT per il rematch della finale contro Roma

Per la decima giornata di campionato, Montepaschi Siena e Acea Roma al PalaEstra daranno vita al rematch della finale dello scorso campionato nel posticipo domenicale in diretta su RaiSport 1 dalle ore 20:30.

Rispetto alla passata stagione mancheranno,forse, entrambi gli MVP della scorsa stagione infatti, se Gigi Datome è volato oltreoceano per vestire la canotta dei Pistons, dall’altra Daniel Hackett ha saltato la rifinitura e le sue condizioni saranno valutate nella giornate di domani. E’ assai probabile che DH sia lasciato comunque a riposo in vista del prossimo importantissimo impegno di Eurolega decisivo per la conquista della fase successiva nella massima competizione continentale.

 

I toscani arrivano alla decima giornata forti di un PalaEstra ancora inviolato e un primato in classifica in coabitazione con Sassari e Brindisi a quota 14 punti.

Dall’altra i capitolini hanno una striscia vincente di 3 partite e hanno già dimostrato di poter vincere sia in casa che fuori: gli uomini di coach Luca Dalmonte hanno infatti raccolto on the road un bottino di 4 vittorie su 5 partite disputate.

Che partita sara? Di fronte si troveranno la miglior difesa contro la terza. Siena subisce 71,2 punti ogni 40minuti mentre Roma è a quota 72,4. L’assenza di Daniel Hackett è sicuramente un fattore che si farà sentire nei momenti topici dell’incontro e Roma potrebbe approfittarne, forte dei suoi meccanismi difensivi e di un avversario che mentalmente potrebbe pensare all’importante impegno di Eurolega.

Qui Siena: Coach Crespi è sicuramente un grande motivatore e in vista della trasferta di Sassari nella prossima giornata saprà tirar fuori il meglio dalla sua squadra e potrà contare su una serie di giocatori nettamente in crescita rispetto all’inizio della stagione, come Erick Green e Othello Hunter, nonchè sulla perciolosità da fuori della mano calda di Josh Carter.

In vista del match con Roma e ripercorrendo l’ultima trasferta greca coach Crespi ha rilasciato queste dichiarazioni:”Roma è squadra ricca di grandi realizzatori, la nostra prima attenzione sarà limitare la loro possibilità di correre e di essere aggressivi in 1c.1. La partita di Atene rimarrà dentro la memoria di questa squadra. Un file nella cartella “Positivo” per sviluppi tecnici e giocare insieme. Un file nella cartella “Extra- motivazione” per gli ultimi minuti di partita, dove la squadra campione d’Europa (non va dimenticato) ha segnato 11 canestri su 11 tentativi, ma sfidare se stessi è il nostro obiettivo di stagione”.

Qui Roma: Dalmonte potrà contare sulla leadership di Phil Goss, sul momento magico di Jimmy Baron e sul dominio nel pitturato di Trevor Mbakwe. Queste le parole del coach alla vigilia del match:”Quella che giocheremo a Siena sarà una partita dall’altissimo livello di difficoltà, contro la squadra campione d’Italia. Negli anni la MPS ha impostato una mentalità vincente grazie ad una serie di successi consecutivi nel nostro campionato. È una compagine sicuramente rinnovata, molto diversa dalle precedenti edizioni, ma che ha mantenuto la stessa mentalità attraverso la quale ha costruito le vittorie. Hackett è il leader assoluto, inoltre ci sono giocatori americani di talento che hanno scelto Siena per mettersi in luce in una vetrina importantissima a livello europeo. La Mens Sana ha mantenuto una certa duttilità a livello tecnico e tattico, tanto da poter cambiare pelle come un camaleonte, all’interno della stessa partita, in funzione degli avversari. Viggiano da 4 e Ress da 5 sono armi tattiche produttive attraverso le quali Crespi può modificare l’assetto della squadra e mettere in seria difficoltà, come ha già detto il campo, ogni tipo di avversario. Siena è una squadra con un roster profondo e trova qualità in ogni singolo giocatore. Dobbiamo essere pronti a leggere ogni singolo quintetto, per avere diversi atteggiamenti ed effettuare diverse scelte tecniche o tattiche. Credo che giocare insieme a livello offensivo e difensivo sarà la chiave, insieme dovremo essere capaci di reagire ad ogni soluzione che Siena può proporre all’interno della stessa partita

In caso di blitz esterno i giallorossi raggiungerebbero a quota 14 i Campioni di Italia mentre in caso di “1” Siena allungherebbe sul +4 sull’Acea e manterrebbe inviolato il parquet amico.

Arbitra la terna Mattioli, Vicino e Terreni. Palla a due domenica alle 20:30. Diretta su Rai Sport 1.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *