Gudaitis domina sotto i tabelloni e Milano trionfa a Cremona

Cremona regge a lungo contro l’Olimpia Milano che però scappa nel secondo tempo vincendo per 76-60.

Cremona inizia bene con i punti di Drake Diener e Sims (8 nel primo quarto) mentre l’inizio degli ospiti è sonnolento e infatti la prima frazione recita 18-14 per gli uomini di Sacchetti.

Nel secondo quarto sale di tono Milano con i punti di Goudelock e i rimbalzi di Gudaitis (8+6 nel solo secondo quarto) e si evidenzia un netto dominio sottocanestro.

Milano però perde troppi palloni (19) e Cremona resta vicina. Buonissima la prova di Henry Sims ma troppo basse le percentuali dall’arco per competere con Milano: 6/26 è decisamente troppo poco.

Milano si coccola Gudaitis, autore di una super prestazione da 17+17(da verificare negli annali quando un giocatore di Milano ha raccolto 17 rimbalzi l’ultima volta) mentre Goudelock conferma di essere accentratore e realizzatore con 16 punti di purissimo talento. I meccanismi di squadra sono ancora ampiamente da rodare, cosi come le rotazioni. Poco spazio per Jefferson, ampiamente fuori fase, ma anche per  Abass che nei pochi minuti in campo non si fa notare a sufficienza. Theodore invece non sarà stato quello della supercoppa ma mette a referto un solidissimo 6+6+6.

Importanti per Pianigiani le prossime partite in vista del debutto in Euroleague, mentre Sacchetti dimostra che non vuole certo fare la vittima sacrificale, e Cremona ha il talento necessario per disputare un campionato di buon livello.

Ea7 Milano: Micov 13, Theodore 6, Bertans 15, Gudaitis 17, Goudelock 16, Abass, M’Baye 3, Jefferson, Cinciarini 2, Cusin 4.

Vanoli Cremona: D. Diener 7, Johnson-Odom 9, Ruzzier 6, Milbourne 10, Sims 18, T. Diener, Martin 3, Portannese 5, Ricci 2, Gazzotti