Gara 3 – Si cambia campo, Varese e Cantù per allungare le rispettive serie

Burns e Cain saranno due giocatori decisivi per le Gara 3 di questa sera

Stasera si giocheranno le gara 3 delle serie dei quarti di finale tra Milano e Cantù e tra Brescia e Varese, con entrambe le squadre meglio piazzate in classifica avanti 2-0.

Red October Cantù – EA7 Emporio Armani Milano ore 20.30 – L’Olimpia ha cambiato marcia in questi playoff mettendo in campo tutto il suo potenziale offensivo e trova un’intensità difensiva decisiva per vincere le due partite al Forum di Assago. Cantù, dopo la ramanzina di coach Sodini, ha reagito in gara 2, provando almeno a lottare (anche alzando un po’ i gomiti). La Red October, per allungare la serie, deve assolutamente chiudere meglio l’area perché finché l’Olimpia riuscirà a segnare con oltre il 55% da 2 (Gara 1 59.2%, gara 2 55.9%), i favori del pronostico continueranno ad essere per l’EA7 e non di poco. La squadra di Pianigiani, infatti, domina anche sotto le plance, prendendo poco meno della metà dei rimbalzi disponibili sotto il canestro degli avversari e riuscendo così a trovare extra-possessi decisivi per ricacciare indietro i tentativi di rimonta di Cantù

Openjobmetis Varese – Germani Basket Brescia ore 20.45 – Un po’ diversa la situazione nell’altra serie lombarda, visto che in tutte e due le partite l’Openjobmetis ha giocato alla pari contro Brescia, prendendosi anche il tiro per la vittoria in gara 2. Qualche episodio non è girato per il verso giusto, ma la squadra di Caja ha dimostrato di potersela giocare alla grande e allora la carica del pubblico del PalaA2A potrebbe portare alla vittoria Varese. Da capire come potrà essere l’impiego di Hunt, apparso davvero avulso dal gioco in gara 2. Sempre in tema centri, Cain potrebbe migliorare il suo apporto in termini di punti, visto che senza Hunt può far valere di più i suoi chili vicino a canestro. Un altro fattore sarà sicuramente la percentuale da 3, con l’Openjobmetis che ha viaggiato con il 21% in entrambe le sfide: chissà che giocare in casa non cambi sensibilmente questa statistica.