Filloy ad Avellino: “Io e Fitipaldo super competitivi! Venezia? Forse avevano altri piani”. 

Primo giorno di scuola anche per Ariel Filloy che, dopo la brillante esperienza in nazionale, sbarca ad Avellino per iniziare la nuova stagione con Sacripanti e compagni. Contratto biennale per il playmaker argentino con passaporto italiano e grande voglia di mettersi in mostra ad alti livelli. Con Fitipaldo in cabina di regia proverà a ripetere quanto di buono fatto la passata stagione con Venezia. Ecco le sue parole della conferenza stampa odierna:

SCELTA DI AVELLINO: “La Scandone è un grande club, ambizioso che mi ha cercato fin dall’inizio. Nel corso degli ultimi anni ha sempre viaggiato nelle zone alte della classifica. Sono carico e contento di iniziare questa nuova avventura in Irpinia. Sono arrivato un po’ in ritardo ma ho una buona condizione e voglio integrarmi al più presto”. 

VENEZIA, IL PASSATO: “Forse avevano altri progetti. Non voglio tornare sulla faccenda. Abbiamo preso due strade diverse e sono contento di essere ora ad Avellino”. 

ESTATE IN NAZIONALE: “Dopo l’ottimo campionato svolto con la Reyer ero convinto di poter avere la possibilità di essere chiamato da Messina ma non pensavo di arrivare a Tel Aviv. Mi ha fatto piacere essere stato tenuto in considerazione ed aver giocato con continuità”. 

OBIETTIVI: “ È ancora presto per parlarne: vivo di giornata in giornata e non mi piace mettere dei paletti a lungo termine. So che possiamo fare molto bene”. 

INTESA CON FITIPALDO: “Abbiamo due modi di giocare diversi o forse per questo siamo complementari. È un eccellente play, ha disputato una stagione super e dobbiamo solo conoscerci meglio”.