Fiat Torino: ufficiale l’arrivo di Carlo Recalcati in panchina

recalcati conf stampa

La Fiat Torino proseguirà il suo percorso stagionale in Campionato e 7DAYS EuroCup con il suo nuovo allenatore, Carlo Recalcati, che si è unito alla squadra per l’allenamento pomeridiano. E’ ufficiale l’accordo con uno dei coach più blasonati d’Italia e la Società gialloblù. Carlo Recalcati siederà già in panchina domani sera nella sfida di 7DAYS EuroCup contro il Vilnius.

LA SCHEDA

Milanese, è uno degli allenatori più importanti d’Italia e detiene il record sia di vittorie in una panchina di serie A che quello di successi nei playoff. E’ uno dei due coach italiani ad aver vinto 3 scudetti con tre squadre diverse (Varese nel 1999, Fortitudo Bologna nel 2000 e Mens Sana Siena nel 2004) e, dal 2007, è membro dell’Italia Basket Hall of Fame nella categoria allenatori. Dal 2001 al 2009 Recalcati ha anche guidato la Nazionale Italiana conquistando una medaglia di bronzo ai campionati Europei del 2003 e una medaglia d’argento alle Olimpiadi di Atene nel 2004.
Dopo una splendida carriera da giocatore con due Scudetti , 3 Coppe Korac, 3 Coppe delle Coppe, una Coppa Intercontinentale e 3 Oscar del Basket, Recalcati esordisce come allenatore all’Alpe Bergamo nel 1981 e vi rimane per 3 stagioni. Nel 1984 ritorna a Cantù, dove rimane fino al 1990. Successivamente allena, per cinque anni, la Viola Reggio Calabria, che con lui al comando ottiene i migliori risultati della sua storia sportiva sfiorando, nel 1993, le semifinali scudetto.
Nel 1996 allena l’Aresium Milano e l’anno successivo di nuovo Bergamo. Dopo l’esperienza bergamasca, inizia l’era delle vittorie, che lo rendono uno degli allenatori più vincenti della pallacanestro italiana.
Nel 1997, per due anni, è alla Pallacanestro Varese dove, nel 1999, conquista lo scudetto della Stella. In seguito, per il periodo 1999/2001, passa alla Fortitudo Bologna, dove vince il primo scudetto della società nel 2000.
Nel periodo 2003/2006 è il turno della Mens Sana Siena, dove, nel 2004, vince anche qui il primo scudetto del club.
Nel 2010 torna alla guida della Pallacanestro Varese guidando la compagine prealpina al settimo posto, valevole per i playoff, risultato che mancava alla squadra da quattro anni. Nel 2012 diventa l’allenatore della Sutor Montegranaro. Nella terza giornata di campionato, disputata il 13 ottobre 2012 contro la Virtus Bologna, Recalcati tocca lo storico traguardo delle 800 presenze in Serie A da allenatore. Con i marchigiani timbra un buon campionato, conquistando la salvezza con 5 giornate di anticipo e rimanendo in panchina anche la stagione successiva.
Per la stagione 2014/15 viene ingaggiato Reyer Venezia la quale, dopo aver chiuso il campionato al secondo posto, raggiunge lo storico traguardo di accedere alle semifinali scudetto.
L’anno successivo rimane capo allenatore della squadra lagunare.
Il 2 marzo 2017 torna ad allenare la Pallacanestro Cantù dove conclude la stagione.

Presentazione ufficiale di Carlo Recalcati, nuovo coach della Fiat Torino, al PalaRuffini prima dell’allenamento pomeridiano della squadra: “Un saluto e un ringraziamento al Presidente Forni che ha pensato a me e per l’attenzione e la stima dimostrate nei miei confronti. La cosa è nata in pochissimo tempo. Ricordo il suo gesto da gran signore quando era Presidente a Biella è tranquillizzò i tifosi della sua squadra che mi stavano contestando da allenatore di Varese. Ho accettato la proposta di Torino perchè è una bella avventura; Torino è una piazza storica della pallacanestro italiana e ha traguardi importanti. Un ingresso atipico il mio perchè le cose vanno bene e il lavoro del mio predecessore è stato ottimo. Una grande responsabilità, dunque, che vuole anche dire avere tante motivazioni. L’intento è quello di proseguire, non di cambiare quanto fatto in cinque mesi di lavoro. Con il tempo vorrei mettere qualcosa di mio ed esaltare quanto è già stato realizzato ed affinato. Il lavoro di scrematura è già stato svolto. Un compito nel complesso non facile ma esaltante. Gli obiettivi sono chiari, alcuni già raggiunti. Cercare di passare il turno in EuroCup, poi la Coppa Italia e andare fino in fondo alla stagione regolare cercando di avere la miglior posizione in griglia per affrontare nel miglior modo i playoff. Farò un corso accelerato, supportato dallo staff, perchè sono io che devo adeguarmi all’ambiente che devo imparare a conoscere. La squadra ha talento soprattutto dal punto di vista offensivo. Bisogna sempre lavorare, come in tutti i complessi, per mascherare i limiti ed esaltare le note positive. Lavorare bene nella fase dei rimbalzi difensivi, su cui si stava già operando. Domani sarà una direzione condivisa per la sfida contro i lituani”.
Un messaggio per i tifosi?: “Devono essere tranquilli su un fatto, che ad un gruppo di persone serie si è aggiunta una persona seria che ama il suo lavoro, capisce e cercherà nel breve di entrare in quella d’unione d’intenti finalizzata a dare soddisfazioni costanti al pubblico e dare alla Fiat Torino quella grande dimensione che merita di avere in modo stabile”.
Contratto biennale per coach Recalcati, fino al giugno del 2019.

Ufficio Stampa Auxilium Torino

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *