Festa a Reggio Emilia: gli emiliani tornano in A

Serata di grandi festeggiamenti l’ultima in terra emiliana, dove la formazione della Trenkawalder Reggio Emilia con la vittoria interna sulla battagliera Aget Imola ha festeggiato la propria promozione in massima serie con una giornata d’anticipo sulla fine della regular season, dopo tre anni di Purgatorio in Legadue. Sembra essere passato un secolo dallo scorso inizio mese di Maggio del 2011, quando in quel caso nell’ultimo turno di campionato la formazione del patron Landi con la vittoria interna su Barcellona festeggiò una soffertissima salvezza, anche grazie la contemporanea sconfitta di Verona in quel di Scafati, che retrocesse la formazione scaligera. Quest’anno il campionato della Tenkwalder è partita con tutta un’altra musica (vinte le prime quattro gare in stagione) con la squadra affidata a coach Menetti. Il coach, avvalendosi dell’aiuto del neo  d.s. Alessandro Frosini una volta appesa  da quest’ultimo al chiodo la canotta, ha costruito le fortune della propria squadra intorno all’asse Robinson-Taylor. La coppia degli esterni che con il proprio talento e  la propria capacità offensiva ha spaiato le carte sulla tavola della seconda lega cestistica nazionale. La squadra emiliana, dopo aver chiuso al comando il girone d’andata, ha avuto il suo unico momento di sbandamento ad inizio girone d’andata, quando Robinson e compagni hanno perso quattro  gare consecutive in trasferta. Il momento della svolta della stagione biancorossa è stata la settimana tra lo scorso 18-25 Marzo. Il 18 Marzo la squadra di Menetti  incassò la sua quarta sconfitta consecutiva esterna  in quel di Pistoia, al termine di un ultimo quarto sconcertante, dove subì  contro i toscani un incredibile parziale di 28-3. La settimana successiva il 25 con la vittoria al PalaPuca di Sant’Antimo i reggiani hanno dato la svolta al proprio destino. Infatti con la vittoria in terra campana la Tremkwalder ha infilato la bellezza di cinque vittorie in fila che le hanno regalato la promozione in massima serie.  La cronaca attuale è storia d’oggi con il campionato di Lega A che riabbraccia una piazza storica del basket italiano.