Ennesima sconfitta amara per Brindisi, Pesaro sorride dopo un overtime

phil-goss-brindisi-2016-10-23

Vittoria esterna per la Consultinvest Pesaro che batte Brindisi 93-94 al termine di un tempo supplementare. L’Enel tira con il 38.1% da tre e soffre la buona difesa a zona dei ragazzi di coach Leka, risale la china nel terzo periodo per poi giocarsela nei secondi finali che premiano gli ospiti. La strada per i playoff si fa sempre più in salita per Cardillo e compagni, mentre Pesaro risale 15° in classifica lasciando in ultimo posto la Vanoli Cremona. Top scorer per i biancazzurri è M’Baye con 29 punti (5/9 dall’arco), seguito da Carter a quota 17; per la VL Clarke ne firma 33 e Thornton 17.

Dalla prima palla a due è Pesaro a condurre i giochi con Clarke in cabina di regia e Thornton a segnare dalla lunga distanza. Brindisi si sblocca con tre triple consecutive di M’Baye, seguono poi anche Moore e Joseph per il sorpasso ed è time out per i biancorossi dopo cinque minuti. Jones la infila dall’arco dei tre punti mentre Carter la appoggia morbida al tabellone; 25-22 alla fine del primo quarto.

L’Enel contiene poco in difesa e lascia campo aperto alle penetrazioni del play biancorosso. In fase offensiva i padroni soffrono la difesa schierata da coach Leka, ma il lungo francese conferma le sue percentuali da tre così come Joseph, che riporta i suoi in vantaggio all’intervallo. 45-44.

Ancora M’Baye mette a referto quattro punti consecutivi, Thornton risponde dall’arco dei 6,75 (17 pt con 4/9 da 3). I biancazzurri confondono Pesaro che si fa battere in difesa e tirano molto da fuori, tanto da raggiungere il +15 dopo sei minuti di gioco. Nnoko affronta Carter sotto canestro, M’Baye realizza dall’area ed è 65-53 alla fine del terzo periodo.

Goss e Carter la spuntano dall’angolo, la Victoria Libertas si affida dunque a Jones e Clarke che accorciano lo svantaggio degli ospiti sul -8. L’Enel abbassa la guardia già dopo cinque minuti di gioco e appare timorosa in campo; Pesaro non sta guardare ed esulta sul -3 dopo la schiacciata di Jones. Il duello punto a punto segna la parità al 40’ (81-81) ma anche cinque falli per Goss, Carter e Moore, costretti a sedere in panchina. Nell’overtime Brindisi gioca allo sbaraglio, costruendo azioni affrettate e mancando di lucidità, intanto i pesaresi si aprono la strada della vittoria portandosi sul +6. Due triple di Moore riaccendono la speranza al PalaPentassuglia, ma i tiri liberi finali sbagliati da M’Baye chiudono dolorosamente la gara sul 93-94.

 

Tabellini

ENEL BRINDISI: Scott 5, Carter 17, Goss 6, Moore 14, M’Baye 29, Samuels 7, Joseph 15, Spanghero 0.     Rimbalzi: 37        Palle perse: 9          Assist: 22

CONSULTINVEST PESARO:  Hazell 5, Gazzotti 0, Thornton 17, Jasaitis 6, Clarke 33, Ceron 0, Jones 16, Nnoko 10, Zavackas 7.    Rimbalzi: 45      Palle perse: 18     Assist: 14