Enel Brindisi: Contro Veroli per conquistare la vetta

E’ arrivato il turno della quarta giornata del girone di ritorno di questo entusiasmante campionato di Legadue e partita sicuramente da non perdere sarà quella tra l’Enel Brindisi e la Prima Veroli, in programma per domenica 5 febbraio alle ore 18:00 al PalaPentassuglia di Brindisi.
Due grandi del campionato di Legadue, o meglio: due squadre partite con ambizioni di gloria ma che ad oggi vivono momenti decisamente diversi. Mentre Brindisi reduce da quattro vittorie di fila (ancora imbattuta nel 2012), seppur con un inizio di campionato un po’ altalenante, si trova nelle zone privilegiate della classifica con 22 punti, e distante solo una vittoria dalle capoliste Reggio-Emilia e Pistoia, la Prima Veroli è la grande delusione del campionato e, nonostante la faraonica campagna acquisti di quest’estate, è costretta ad arrampicarsi agli specchi per risalire una classifica che la vede rintanata nei bassifondi.
La squadra di Nando Gentile, però, dopo le due sconfitte consecutive patite proprio contro Bologna e Sant’Antimo, arriva alla sfida con l’Enel piuttosto carica dopo la bella vittoria interna contro Piacenza per 85-76 nella quale ha pescato da cilindro un fenomenale Jarrius Jackson da 26 punti e 6 assist e un altrettanto David Brkic, 25 punti e 6 rimbalzi. Situazione un po’ meno felice per Brindisi che arriva a questo incontro con il proprio capitano, Klaudio Ndoja, ancora alle prese gli strascichi dell’infortunio al piede destro.

Chiave Tattica
Brindisi vuole vincere per guadagnare la vetta della classifica mentre Veroli vuole tornare a casa con i due punti per staccarsi dai bassifondi e sperare in una rimonta playoff. Squadre dalle difese molto diverse: Da un lato Brindisi è la migliore del campionato con 73.6 punti subiti dall’altra invece, abbiamo quella di Veroli che, nel girone di ritorno conta una media di 82,67 punti subiti.
Giovacchini (6.3 punti di media) per Veroli e Renfodre (10 p) per Brindisi sono i registi delle due squadre. L’americano Jimmy Hunter è il capocannoniere della squadra brindisina con 15 punti (e 3 assist) e dovrà vedersela con Jarrius Jackson, autore di 12 punti di media ma reduce dai 26 dell’ultima partita. L’ottimo Claudio Ndoja, capitano della squadra di Bucchi, completa il pacchetto esterni con un importante contributo da 12 punti e 4.3 rimbalzi. Quello che è considerato uno dei migliori italiani del torneo, dovrà vedersela  con il dirompente BJ Elder. Ala piccola molto fisica, e capace di segnare 15.7 punti a partita e fortemente voluta da Nando Gentile dopo il taglio di Rowe. Sebbene gli esterni si daranno battaglia, la partita sarà probabilmente decisa dall’esito degli scontri sotto canestro dove troviamo uomini che non fanno complimenti. Il primo duello sarà quello tra il Craig Callahan e il finlandese Raymond Lee. Due giocatori dalle mani educatissime dalla media distanza e piuttosto presenti a rimbalzo. Per il brindisino (Callahan) ci sono 12 punti di media e 6.2 rimbalzi, Lee risponde con cifre equivalenti: 13,5 e 6,5 rimbalzi a dimostrazione del fatto che i due giocatori si equivalgono. Il serbo Dejan Borovnjak è il centro della squadra e se la vedrà con l’italiano David Brkic. Il giocatore dell’Enel è un pivot di 206 cm e capace di 14.5 punti a gara e di conquistare 8 rimbalzi. Non da meno il contributo del giocatore di Nando Gentile con 14 punti di media e 7 rimbalzi all’attivo. I validi Marco Giuri, Formento, Maestrello e Poletti, tutti a referto con accettabili numeri, compongono la panchina dei padroni di casa alla quale risponde Veroli con il giovane Tommasini, la giovane ma ottima guardia Roberto Rullo e il centro Ammannato.

Arbitreranno l’incontro, i signori: Gianni Caroti, Andrea Masi e Alberto Scrima

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *