EA7 Milano: Eurolega al via! Arriva L’Efes Istanbul

 

Archiviata l’affascinante sfida con i Boston Celtics di domenica scorsa, la stagione dell’Olimpia Milano entra nel vivo con la prima giornata dell’Eurolega 2012/2013.
Inserita in un equilibratissimo girone C comprendente Efes Istanbul, Olympiakos Pireo, Caja Laboral Vitoria, Zalgiris Kaunas, Cedevita Zagabria, l’Olimpia ha il talento e le capacità necessarie per avanzare alle Top 16 anche se dovrà sicuramente dare il massimo contro tutti gli avversari, a partire proprio dalla partita di domani in programma al Forum di Assago contro la bestia nera Efes.

 

Olimpia e Efes si sono incontrate 10 volte dal 2005/2006 con un bilancio nettamente sfavorevole ai milanesi che vinsero soltanto nella stagione 2010/2011 grazie a una prestazione super di David Hawkins. Lo scorso anno, sempre in regular season, vinsero i turchi sia al forum che a Istanbul ma ricordiamo in particolare la brutta partita vista in Italia conclusasi con l’espulsione di Danilo Gallinari.

I turchi si presentano con una squadra molto competitiva sia sul perimetro, grazie agli ex NBA Jordan Farmar e Sasha Vujacic, ma anche all’interno del pitturato grazie alla stazza e alla tecnica di Barac (2.17 m di altezza e 10+4 di media la scorsa stagione), Erden (3.5 pt la scorsa stagione ai Cleveland Cavaliers) e Savanovic ( 10+5 per lui la scorsa stagione). Inoltre coach Mahmuti può anche contare sulla pericolosità dall’arco di Jamon Lucas pronto a sfruttare gli spazi che la difesa milanese potrebbe concedere per chiudere sui talentuosi lunghi dell’Efes

Test importante per la squadra di coach Scariolo che vuole subito iniziare bene la stagione europea e riscattarsi dopo la battuta d’arresto subita a Bologna la scorsa settimana anche se non sarà facile.

L’Olimpia deve sfruttare la capacità di penetrare di Langford (tornato ad allenarsi dopo la distorsione alla caviglia rimediata a Bologna) e Hairston, con quest’ultimo che ormai pare anche una sentenza dalla media distanza e pericoloso da 3 punti. Sarà fondamentale anche la difesa nel pitturato, con Bourousis e Hendrix che dovranno far valere la loro maggiore velocità per poi sfruttarla anche in attacco, dove Capitan Cook dovrà saperli servire adeguatamente per poter aggirare i lunghi dell’Efes. Fotsis e soprattutto Basile dovranno essere pericolosi dall’arco usando tutta la loro esperienza europea per rendere al meglio. Molta attesa anche per Alessandro Gentile che l’anno scorso debuttò in Eurolega nella vittoriosa trasferta di Belgrado, atteso quest’anno alla stagione della consacrazione anche se la forma fisica non è ancora al top dopo l’operazione alla spalla di quest’estate

Di seguito le dichiarazioni pre-partita di Scariolo e Bourousis

 

Scariolo: “Giochiamo contro una squadra tradizionalmente forte e quest’anno non fa eccezione. Hanno legittime ambizioni, mezzi e giocatori di qualità, alcuni dei quali vengono dalla NBA dove giocavano minuti importanti. I giocatori di complementi sono anche loro solidi. Dobbiamo essere coscienti che per vincere dovremo produrre uno sforzo notevole. La regular season di Eurolega è una competizione corta ma proprio per questo, mentre il processo di sviluppo della squadra procede, la temperatura agonistica dovrà essere subito molto alta. L’unica cosa da fare è giocare una partita alla volta e realizzare fin da subito che ogni singola gara sarà importantissima”

Bourousis: “E’ la prima partita della stagione e vogliamo fare bene. L’Efes è una squadra tradizionalmente forte e quella di quest’anno non fa differenza quindi per batterli bisogna giocare bene. Il nostro gruppo è il più difficile ma il modo migliore per affrontarlo è giocare partita dopo partita e provare a battere tutti quelli che ci troviamo davanti.”

 

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata