EA7 Milano: battere il Caja Laboral per proseguire imbattuti.

 

 

 

 

 

 

Domani sera al Mediolanum Forum di Assago arriva, per la terza giornata di Eurolega, la squadra spagnola del Caja Laboral guidata da coach Dusko Ivanovic.

Gli spagnoli si presentano al forum reduci da due sconfitte consecutive in questo inizio di Eurolega contro Olympiakos e Zalgiris Kaunas. Entrambe le partite sono state perse di poco quindi resta una squadra da non sottovalutare, soprattutto in questa situazione in cui deve assolutamente fare risultato perchè un record di 0-3 comprometterebbe il cammino verso le top 16 già mancate lo scorso anno per la prima volta da quanto esiste l’Eurolega.

 

Il Caja dispone di un roster profondo e talentuoso che può sicuramente mettere in difficoltà l’Olimpia Milano.

Gli elementi più pericolosi per la difesa milanese saranno sicuramente la guardia Fernando San Emetrio, sulla quale sarà fondamentale la difesa di Langford sulle sue penetrazioni e sul suo pericoloso tiro da fuori, Andres Nocioni ala di lungo passano NBA (Bulls, Kings, 76ers) sul quale Hairston dovrà fare particolare attenzione, ma soprattutto attenzione al centro polacco Maciej Lampe che saltò la scorsa stagione per un infortunio all’anca e che attualmente viaggia a 15 punti di media nelle prime due uscite di Eurolega. Centro pericolosissimo che dovrà saper approfittare della non eccellente difesa di Ioannis Bourousis mettendolo in difficoltà. Altro esterno in grado di essere pericoloso è la guardia Usa Brad Oleson(13 pt di media) che ha nel suo tiro da 3 un’arma pericolosa (45% di media).

L’Olimpia si presenta nuovamente al completo e con la possibilità di andare 3-0 mettendo una seria ipoteca sul passaggio del turno. Dopo la sconfitta esterna ad Avellino Milano ha ritrovato la vittoria anche in trasferta andando a vincere in maniera convincente a Zagabria con una grande prestazione di Omar Cook e Keith Langford. Olimpia che cercherà continuità nel suo centro Bourousis che ben si sta comportanto nelle ultime uscite tra le quali spicca la prestazione di lunedi contro Roma di 26 pt 10 rim e 5 assist! Notevole anche la prestazione d’esordio contro l’Efes di 23 punti. Sicuramente lui e Langford attualmente sono i più pericolosi in maglio Olimpia ma il vero fattore in questo inizio di stagione europea è stata la grande costanza al tiro da 3 punti resa possibile grazie a un’ottima circolazione di palla e a un organico di squadra che dispone di ottimi tiratori (Fotsis, Cook, Basile, Hairston, Langford). Fondamentale però sarà la prova difensiva sotto canestro affidata a Bourousis ma in particolare a Richard Hendrix chiamato a dare segni di risveglio dopo un inizio di stagione sottotono.

Il grande ex della partita è Sergio Scariolo che guidò la squadra spagnola (ai tempi Tau Vitoria) per due stagioni con la quale nel ’98 raggiunse la finale scudetto(perdendola) e nel ’99 vinse la Coppa del Re.

Occasione ghiotta per l’Olimpia che vincendo andrebbe 3-0 mandando una diretta rivale per il passaggio del turno in fondo alla classifica.

Ed ecco dichiarazioni pre partita di coach Scariolo: “Probabilmente è l’avversario più difficile da affrontare sul nostro campo. Ha talento ma soprattutto è la squadra che meno risente del’impatto del fattore campo. Negli anni il loro livello di efficacia è stato sempre consistente, in casa e fuori. In più sono coscienti dell’importanza della partita. Lo è anche per noi tuttavia, se andassimo 3-0 nel nostro gruppo eleveremmo il nostro livello di fiducia e acquisiremmo un’invidiabile posizione in classifica. Saremo preparati ad affrontare il Caja ma dovremo anche essere pronti a competere per tutti i 40 minuti. In attacco siamo meglio di quanto mi aspettassi in questo punto della stagione, in altri aspetti del gioco dobbiamo ancora lavorare”.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata