Dinamo: si riempie il puzzle biancoblu.

Anche la Dinamo Banco di Sardegna Sassari ha il suo capitan futuro. Jack Devecchi ha firmato un triennale che lo legherà alla Dinamo sino al 2015 e rappresenta la terza conferma del roster della scorsa stagione, presto dovrebbero arrivare le riconferme ufficiali di Pinton e Vanuzzo, successivamente lo staff tecnico e societario cercherà nel mercato, con molta calma, i tasselli mancanti per completare il puzzle della stagione 2012 2013.

Capitan futuro, si perché i gradi di capitano se li meriterebbe tutti Devecchi che con questo contratto triennale, arriverà a vestire la maglia Dinamo per 9 anni consecutivi, una vera e propria bandiera per la squadra sassarese, che in un basket fatto di cambi di canotta incessanti, dimostra quanto sia forte il legame creato fra giocatori e pubblico sardo. Devecchi con questo contratto sfiora i 10 anni di permanenza in maglia biancoblu, irragiungibile per ora Emanuele Rotondo che vanta 16 campionati consecutivi, ma la sfida è lanciata al capitano attuale Manuel Vanuzzo, i due giocatori hanno iniziato contemporaneamente la carriera in maglia Banco nell’ormai lontano 2006 e sempre insieme, hanno festeggiato la storica promozione in LegaA due stagioni orsono, per quanto fra i due vi siano 10 anni di differenza Vanuzzo dimostra ogni anno di migliorare e non è così scontato che Devecchi possa diventare, durante la durata di questo contratto, il nuovo capitano biancoblu.
Devecchi va ad aggiungersi alle altre due conferme dei cugini Diener, vero colpo di mercato della Dinamo, inoltre erano già sotto contratto Brian Sacchetti e Tony Easley, i prossimi tasselli sono rappresentati dalle conferme dei già citati Pinton e Vanuzzo; ben più difficile la riconferma di Hosley, giocatore duttile che ha tantissime richieste sul mercato, stesso discorso per Plisnic e per Metreveli che ricordiamo era in prestito da Siena. La società come già dichiarato più volte, proverà a virare sulla formula 5 + 5, cioè 5 extra comunitari + 5 italiani; ma nonostante la Dinamo sia una delle poche società a non avere problemi sulla sicurezza del budget, quest’ultimo non è di caratura eccezionale e si cercherà quindi di muoversi con molta discrezione sul mercato. Sfumata la pista Andre Smith volato in Russia, ora lo staff biancoblu valuterà con molta attenzione gli sviluppi del mercato stesso, dato che la Dinamo sarà impegnata anche in Europa e la costruzione del roster sarà condizionata anche da questo aspetto.
Lo staff tecnico però non si basa solo sui giocatori liberi in cerca di contratto, ma si muove anche sul fronte giovanile, da una parte prosegue la crescita del vivaio, con il cambio della direzione da Marco Rota a Luca Granchi; vivaio che ha già permesso di far esordire in serie A un classe 1995 vale a dire Marco Spissu, giocatore su cui lo stesso presidente Sardara ha detto di voler puntare, inolte sono stati provinati una serie di giocatori di diversi ruoli provenienti dalle categorie minori, al fine di trovare qualche giovane da valorizzare. La capacità dello staff di Meo Sacchetti e soci è proprio quella di saper tirare fuori il meglio da ogni giocatore e non dovremmo stupirci se venissero fuori delle scommesse vincenti.

Il popolo sardo attende trepidante le prossime mosse della dirigenza e nel frattempo si consolerà con la pubblicazione del DVD dell’assistant coach Paolo Citrini che racchiuderà tutte le emozioni della stagione appena trascorsa.

Rinnovo contratto Giacomo Devecchi FONTE
Cambio dirigenza settore giovanile FONTE