Che difesa Trento! Con le unghie e con i denti frena Venezia.

aaron craft diego flaccadori trento 2016-12-08

La Dolomiti Energia Trentino coglie la terza affermazione di fila sconfiggendo l’Umana Reyer Venezia 65-57. Un match a basso punteggio vinto dagli uomini di Buscaglia grazie a una difesa asfissiante al limite del fallo che ha tolto ogni punto di riferimento alla squadra oro-granata, ben 26 palle perse per la Reyer (Ejim ben 10!) che ha incassato il secondo k.o consecutivo in trasferta dopo quella di Capo d’Orlando. Per Trento migliore in campo Aaron Craft, 18 punti per 26 di valutazione, che ha stravinto il duello con Marquez Haynes (1/9 al tiro per l’ex Sassari) sui due lati del campo, 10 punti per Marble, 10+7 rimbalzi per Dustin Hogue. Per Venezia si salva il solo Bramos con 17 punti e 20 di valutazione. Venezia, dopo l’incontro di Champions League martedì in Lettonia contro il Ventspils, sarà impegnata in campionato domenica prossima nel posticipo al PalaTaliercio contro la Grissin Bon Reggio Emilia. Trento invece affronterà nella prossima settimana in Sicilia al PalaFantozzi la Betaland Capo d’Orlando.

CRONACA_ Per Venezia c’è Bramos, assente McGee oltre a Tonut. Inizio arrembante dei padroni di casa con Hogue e Sutton, Venezia sbaglia troppo, Craft dà l’11-4 dopo 5′, time-out De Raffaele. Gomes mette il piazzato del +9, poi Venezia reagisce con Bramos e la schiacciata di Viggiano, 13-11 al 9′, time-out Buscaglia. L’1/2 ai liberi di Marble chiude il primo quarto sul 14-11 a favore della Dolomiti Energia. Nel secondo periodo si segna con più continuità rispetto al primo: Venezia pareggia con Filloy per il 16-16 al 12′, Flaccadori in contropiede dà il +4 poi la Reyer con Bramos e Haynes va in vantaggio per la prima volta. Ma Trento con vari recuperi e un’ottima transizione piazza un 8-0 di break per il 28-21 al 17′, time-out Venezia che continua a perdere troppi palloni, 16 nel solo primo tempo. Viene fischiato fallo tecnico alla panchina oro-granata, Baldi Rossi concretizza il libero. Il primo tempo si chiude con il canestro di Marble e la schiacciata di Hagins, 31-25 all’intervallo.
Si rientra dagli spogliatoi, Venezia con Hagins e la tripla di Bramos torna sotto di tre lunghezze, Craft riallunga, 38-34 al 25′. Dopo il time-out chiesto da De Raffaele, Venezia spreca per due volte con i liberi di Hagins e Peric, Trento con Baldi Rossi e la tripla di Gomes mette il +10 al 28′. Haynes riduce le distanze ai liberi, al 30′ è 47-38 per Trento. Ultimo quarto. Dopo il canestro di Hogue, Venezia con un break di 7-0 riapre completamente il match, 49-45 al 33′, time-out Buscaglia. La seconda tripla di Ress propizia il -2 Reyer, poi Marble con la bomba e Craft in penetrazione rimettono il +7 Trento, 55-48 a 6′ dalla fine, time-out Reyer. Bramos infila due triple consecutive per il -1 Venezia, 55-54 a 4’50”. Dopo due liberi realizzati da Ejim al 38′, si entra negli ultimi due minuti del match con Trento avanti di due, 59-57. Sale la tensione, Venezia sbaglia prima con Haynes e Filloy le triple del sorpasso, Craft a rimbalzo d’attacco su mancato tagliafuori timbra il +4 a 26”48 che vale il match facendo esultare il PalaTrento, time-out Reyer. Ejim sbaglia in penetrazione il canestro del -2 perdendo il 10° pallone di giornata e commette fallo antisportivo su Marble che dalla lunetta chiude i giochi. La schiacciata di Hogue è l’apoteosi della meritata vittoria della Dolomiti Energia, finisce 65-57.

MVP BasketItaly.it: Aaron Craft.

Dolomiti Energia Trentino – Umana Reyer Venezia 65-57 (14-11; 31-25; 47-38)

Trento: Marble 10, Sutton 9, Craft 18, Baldi Rossi 3, Moraschini n.e, Forray 3, Flaccadori 3, Gomes 9, Hogue 10, Lechthaler n.e.. All. Maurizio Buscaglia.

Venezia: Haynes 4, Hagins 4, Ejim 11, Peric 5, Bramos 17, Visconti n.e., Miaschi n.e., Filloy 5, Ress 6, Ortner , Taddeo n.e, Viggiano 5. All. Walter De Raffaele.

Arbitri: Carmelo Lo Guzzo, Emanuele Aronne e Dario Morelli

Note: TL: 13/17 Trento, 13/19 Venezia; T2: 17/44 Trento, 10/21 Venezia; T3 6/18 Trento, 8/24 Venezia; Rimbalzi: 36 Trento (Hogue 7), 32 Venezia (Ejim 6); Assist: 12 Trento (Craft e Forray 3), 16 Venezia (Filloy 6).

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata