De Raffaele: “Contro Reggio Emilia saremo in emergenza, avremo bisogno della spinta del nostro pubblico.”

walter de Raffaele reyer Venezia 2017-02-10

Consueta conferenza stampa pre-partita di coach Walter De Raffaele. L’Umana Reyer Venezia si prepara ad affrontare al PalaTaliercio (domenica 12 Febbraio, palla a due alle ore 20:45) il match contro la Grissin Bon Reggio Emilia.

“La partita di domenica è una di quelle che porta stimoli da soli dato che affrontiamo la finalista nelle ultime due occasioni del campionato, una squadra costruita anche quest’anno per arrivare in fondo. Però noi in questo momento dobbiamo mettere molta attenzione sulla nostra condizione perchè c’è la necessità di trovare nuovi equilibri, di pensare a recuperare i giocatori perchè la situazione è abbastanza difficile, siamo in una situazione di assoluta emergenza dalla partita di Coppa di martedì in Lettonia. Reggio Emilia è una squadra con grandissime qualità, non la scopriamo adesso; ha cambiato un po’ faccia inserendo Reynolds che ha portato più gioco interno e più fisicità grazie alla sua presenza fisica, sta cercando un nuovo giocatore americano, ha recuperato Aradori. Ripeto, è una partita che come quella contro Milano porta dietro grandi stimoli perchè è diventata ormai una classica, quindi ci vorrà una grande prestazione da parte nostra in una situazione molto difficile. E soprattutto per questo avremo molto bisogno del nostro pubblico che deve capire il momento della squadra e sono sicuro si stringerà attorno a noi, sarà caloroso perchè è il momento di unirci e ricevere una spinta com’è sempre stata con più energia dal nostro pubblico.”

Una Reyer in emergenza quindi date le difficili situazioni di Tyrus McGee e Ariel Filloy, sommate a quelle di Stefano Tonut, che sono in dubbio per il match di domenica. McGee ieri ha fatto una parte di allenamento, speriamo di poterlo recuperare, il suo è un problema respiratorio e si vive alla giornata. – analizza De Raffaele – Mentre Filloy farà un altro esame domattina, è fermo e valuteremo quello che ci aspetterà anche dopo con una Coppa Italia da giocare e un ritorno di Champions League con una qualificazione storica per Venezia. Sono tante valutazioni, nel dubbio di non sapere di come se e ci sarà, la valutazione di quanto sarà rischioso.”

Dopo tre sconfitte consecutive, il match con Reggio Emilia dà un peso specifico importante in se, il tecnico nativo di Livorno la pensa così: Ognuno può fare le sue valutazioni perchè c’è sempre da valutare una stagione lunga, i tanti impegni che abbiamo perchè adesso si giocano partite da dentro-fuori. Reggio Emilia rappresenta una tappa importante del campionato, la Coppa Italia assegna un trofeo, la partita di ritorno in Champions League rappresenta un passaggio storico del turno per Venezia in campo europeo. Per quanto sono lette, sono valutazioni tutte giuste e tutte sbagliate, ognuno può pensare che ha più peso una cosa o ha più peso un’altra. La discriminante sarà il responso medico e valutare rischio o non rischio.”

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata