Cremona mette ko il Cska e vola in finale al Trofeo Lombardia

Impresa della Guerino Vanoli che, nella semifinale del Torneo Lombardia di Desio, mette ko niente meno che i vice campioni d’Europa del Cska mosca; la rappresentativa russa, priva dei giocatori serbi, impegnati nelle qualificazioni europee ha però potuto contare sull’apporto dei giocatori russi giunti terzi alle Olimpiadi di Londra, sull’ex di Cantu’ Micov e sui nuovi acquisti Drew Nicholas e Aaron Jackson.
Alla palla a due il Cska schiera lo starting five composto da Jackson, Zozulin, Nicholas, Kaun e Khryapa; coach Caja risponde mandando sul parquet Johnson, Jackson, Harris, Porzingis e Stipanovic. Vanoli molto tonica in avvio di gara che mette in difficoltà il Cska con il suo dinamismo; Harris dà spettacolo, conti punisce dall’arco, 17-13 a fine primo quarto per i lombardi, che subiscono leggermente la fisicità di Kaun sotto canestro. Cremona tiene bene il campo, prova ad allungare con un’altra ottima giocata di Harris, 28-23; il Cska fatica in difesa, e in attacco sbagli tiri aperti troppo facili. Cremona, però, si affida troppo spesso al tiro da tre, che inizia a mancare; piano piano, Kaun diventa un fattore e a fine primo tempo sono i russi a trovare il vantaggio, 32-31. Dopo la pausa lunga il match prosegue sui binari dell’equilibrio: la Guerino Vanoli si affida alle giocate di Harris, il Cska ai colpi di Kaun, parità a quota 40 al 26′. E’ ancora l’ala biancoblu a dare la spinta ai suoi; altra tripla, in faccia Micov, e +6 Vanoli, con coach Caja che, nonostante la buona prova dei suoi, non appare contento e si agita in panchina. All’ultima pausa, il tabellone luminoso dice 47 per Cremona, 41 per il Cska, con Ruini che sbaglia un facile tap in sulla sirena. I moscoviti provano a mostrare il loro valore; parziale di 5-0 griffato Voronov in apertura di quarto, e -1 per i ragazzi di Ettore Messina; il Cska trova anche il sorpasso, ma Porzingis non ci sta e firma il nuovo vantaggio cremonese, 54-51 al 36′. Per alcuni possessi non si segna più, complice la stanchezza: un sontuoso Harris scuote i suoi con cue canestri in fila che timbrano il +6, 58-52 al minuto 39. A mettere il punto esclamativo sulla contesa ci pensa il playmaker Johnson, che in penetrazione sancisce il 60-56 per Cremona, che esce vittoriosa dallo scontro contro i vice campioni d’Europa, che dovranno accontenatarsi della finalina di consolazione contro Biella. Per la Vanoli ottime le prove di Harris, MVP del match, di Stipanovic, presente a rimbalzo, e di Ruini.
Nella prima semifinale, invece, è la Cimberio Varese che, dopo un primo quarto equilibrato contro Biella, inserisce le marce alte e mette la freccia nel terzo quarto,con Biella che segna solo 10 punti (74-46) al 30′ e coach Cancellieri imbufalito con i suoi ragazzi; per la cronaca il finale recita 91-65 per i lombardi, che si giocheranno la finalissima nel derby contro la Vanoli Cremona.