Cremona,i nuovi acquisti in coro: “Siamo pronti a fare bene”

Tanti volti nuovi, anzi, solo volti nuovi per la Guerino Vanoli Cremona; un roster rivoluzionato in toto, quello che ha iniziato a lavorare nei giorni scorsi per preparare la stagione 2012-2013. La guardia, tiratrice, del nuovo corso biancoblu è Jarrius Jackson, che si presenta così ai nuovi tifosi: “Sono pronto per iniziare questa nuova avventura; per la prima volta avrò modo di confrontarmi con il massimo campionato italiano, sono pronto e motivato. Lavorerò duramente in allenamento per aiutare la squadra a raggiungere il proprio obiettivo; sono sicuro che faremo una bella stagione. Conosco già coach Caja perché ai tempi della Legadue ci ho giocato contro quando era a Rimini; è un allenatore molto preparato e sono felice di lavorare con lui. Per quanto riguarda gli altri miei compagni, ne conosco solo qualcuno, sempre perché li ho affrontati in Legadue. Sono sicuro che se lavoreremo duro in allenamento, ascoltando il coach, faremo una stagione positiva; dovremo giocare il nostro basket, ed alla fine della stagione si tireranno le somme”.

Non è nuovo, invece, alla Serie A, Andrija Stipanovic, la scorsa stagione con la maglia della JuveCaserta: “Sono pronto per la nuova stagione – attacca il centro croato – la Vanoli Cremona è un’ottima società e anche il mio ex compagno di squadra Righetti me ne ha parlato molto bene. L’obiettivo principale sarà quello di salvarsi il prima possibile, ma dovremo guardare al campionato partita dopo partita. So che coach Caja vuole sempre il meglio dai suoi giocatori e questa è una delle ragioni per le quali ho scelto Cremona, perché credo e spero di poter migliorare come giocatore”. Nel ruolo di ala piccola, invece, giostrerà Lance Harris, anche lui una scommessa per la Serie A, mai assaggiata sul campo: “So che la Serie A italiana è una Lega molto dura e difficile, con numerosi giocatori di talento e tante squadre forti. Ho accettato l’offerta di Cremona perché volevo misurarmi con la Serie A, e poi per coach Attilio Caja perché ho sentito che lavora bene in allenamento e chiede sempre il massimo ai suoi ragazzi. Cercherò di fare del mio meglio dando sempre il massimo in ogni allenamento e partita. Dei miei compagni, invece, conosco solo Jackson, in quanto ci siamo incontrati in Legadue, quando lui giocava a Veroli; il resto del roster, invece, è completamente nuovo per me. L’obiettivo della squadra e il mio? Non ho un preciso obiettivo personale; siamo una squadra e la cosa più importante è fare il bene di essa. Sappiamo che sarà una stagione lunga e difficile, ma ci alleneremo sodo per arrivare pronti all’inizio del campionato, per far sì che vengano raggiunti gli obiettivi prefissati”.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata