Caserta-Venezia: i lagunari vanno alla caccia del quarto posto

Domani sera alle 18:15 per il quart’ultimo turno del massimo campionato italiano di basket scenderanno in campo sulle tavole del PalaMaggiò i padroni di casa della Otto Caserta ed gli ospiti dell’Umana Venezia. Le due squadre in questo momento della stagione vivono un momento diametralmente opposto. I casertani già salvi non hanno molto da chiedere a questo campionato, mentre i veneziani quinti in classifica con il Banco di Sardegna Sassari nelle ultime quattro giornate hanno l’obiettivo di migliorare la propria classifica in vista dei play-off per i quali gli uomini di Mazzon si son già assicurati l’ingresso matematico. I bianconeri di coach Sacripanti, però non avranno nulla da perdere nell’incontro di domani, ed inoltre vorranno onorare il finale di stagione con una bella vittoria davanti al proprio pubblico amico. Una Caserta sconfitta nell’ultimo turno di campionato Domenica scorsa sul parquet della Unipol Arena di Bologna dalla Canadian Solar Bologna; gli uomini di Sacripanti dopo un primo tempo tutto sommato equilibrato sono stati spazzati via dai bolognesi nella terza frazione di gioco. Venezia nell’ultimo turno di campionato ha vinto in casa contro l’Acea con un netto 83-69, e come già detto in precedenza coach Mazzon vuole giocarsi in queste ultime quattro giornate di campionato di agganciare uno dei primi quattro posti in classifica. Per tentare di fare ciò i lagunari si dovranno sbloccare in trasferta, dove sono reduci da due stop consecutivi, ma potranno avvalersi delle prestazioni del greco Tsaldaris acquistato la scorsa settimana. L’esperta guardia greca è arrivato in Italia dopo le esperienze nel 2009/10 con le maglie di Napoli e Montegranaro, e dopo l’avventura nella passata stagione a Sassari alla corte di Meo Sacchetti. La gara dell’andata fu molto equilibrata, ed i veneziani la vinsero di misura nelle battute finali di gara, nonostante Caserta fosse priva di un americano (erano i giorni nei quali la società presentava Charlie Bell al posto di Rose) e di Righetti. Probabilmente proprio l’infortunio all’ala ex Roma ed Avellino, è stata decisiva per le sorti del gruppo bianconero, che in quel periodo della stagione persero per infortunio l’uomo più in forma in squadra, e da lì in avanti i bianconeri avrebbero subito cinque sconfitte in fila. Sconfitte a ripetizione, che hanno allontanato dalla zona play-off. La gara di domani sarà il ritorno in Terra di Lavoro per Timmy Bowers. I tifosi bianconeri hanno un ricordo agrodolce dell’esplosiva guardia americana, che fu uno dei protagonisti nel suo primo campionato in bianconero della semifinale scudetto, mentre nella passata stagione, la seconda agli ordini di coach Sacripanti, fu uno dei più bersagliati nelle critiche della tifoseria a causa delle sue pessime percentuali nel tiro dalla lunga distanza. Altro ex bianconero è il capitano dei veneziani Alberto Causin, che ha vestito la maglia bianconera casertana nella lontana stagione 2002/03. Detto degli ex in campo; Venezia è favorita per l’incontrò di domani per le evidenti maggiori motivazioni di classifica, mentre bisognerà vedere quanta voglia avrà Caserta di battagliare sul rettangolo di gioco.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *