Caserta sogna di affondare un altro avversario illustre, al PalaMaggiò arriva la Mens Sana

Dopo il successo corsaro bianconero in quel di Bologna sul fronte Juve e la sciagurata sconfitta senese maturata per la gestione incomprensibile dell’ ultimo possesso contro l’ Olympiakos va in scena JuveCasertaMontepaschi Siena.

 

I precedenti degli ultimi dicono che Siena ha sempre patito qualche difficoltà contro i bianconeri infatti negli ultimi 2 anni i successi bianconeri sono stati ben 2 tra Pezza delle Noci e Palaestra, quello dell’ anno scorso targato Andrè Smith eCo recapitato a domicilio, e quello dell’ anno precedente ovvero 2010/2011 per 89-84 con le firme prestigiose di Di Bella e Jones.

Caserta: Con la vittoria di lunedì al PalaUnipol la juve ha decisamente messo un’ altro mattoncino dal peso specifico ineguagliabile verso la salvezza, infatti con tale vittoria i punti dei bianconeri in classifica sono 18 e un tranquillo finale di stagione con qualche scoppiettante sorpresa( Voci di mercato dicono che qualora la juve vincesse con Siena potrebbe arrivare un rinforzo) pare che nessuno lo potrà negare alla banda di coach Sacripanti. Vincere con Siena vorrebbe dire davvero salvezza aritmetica e magari iniziare a lanciare lo sguardo verso un gradino più alto di classifica. Ed ecco qui che vengono fuori le motivazioni per scendere in campo e lottare senza indugi contro un avversario che sulla carta pare decisamente più accreditato, come d’altronde avvenne con Sassari e Cantù(a buon intenditor poche parole). La Juve potrà decisamente contare sui suoi ritrovati capitan Maresca autore di una grandissima prestazione lunedi con ben 12 punti e Marco Mordente a guidare la truppa Made in italy di Caserta e con l’auspicio che Jelovac possa dare vita ad uno dei suoi stupefacenti spettacoli ballistici.

Siena: I pluricampioni d’ Italia oltre che scontrarsi contro la Juve, dovranno farlo anche con la stanchezza, infatti per i ragazzi di Banchi gli impegni negli ultimi giorni sono stati addirittura 2, prima la pesante debacle in casa contro Roma e poi  la sciagurata sconfitta contro l’ Olympiakos. Le ultime prestazioni, soprattutto in campo esterno ultimamente non sono state davvero esaltanti tanto da far collezionare a Siena l’ incredibile record negativo di 5 sconfitte esterne consecutive (Venezia,Sassari,Brindisi,Pesaro e Milano) cosa che non accadeva dalla ben lontana stagione 2000/2001. Osservato speciale in casa Mens sana sarà Bobby Brown capace all’ andata di capovolgere l’ esito della partita in pochi minuti. Inoltre molta cautela dovrà essere riposta nella marcatura a Kangur , il quale a più tratti si sa dimostrando un micidiale tiratore dall’ arco. E a tutti gli altri, non dimenticando la pericolisità a rimbalzo di Sanikidze che con Caserta pare tenerci particolarmante, data l’ estrema varietà e lunghezza della panchina senese.

Basketitaly.it  © Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *