Cantù, Trinchieri squalificato per un turno

Dopo l’animato finale di partita di ieri sera a Sassari, con alcune chiamate quantomeno confuse, arriva la sanzione per il coach della chebolletta Cantù, punito con una giornata di squalifica per le proteste al termine del match. Oggetto delle rimostranze, l’infrazione di 24” in nome della quale l’arbitro Cerebuch ha cancellato la chiamata del collega per un fallo subito da Jerry Smith.

In via Volta non l’hanno presa bene e la società ha emesso un piccato comunicato stampa per sostenere le proprie ragioni:

Oltre il danno, la beffa. Questo comune modo di dire potrebbe rappresentare bene lo stato d’animo della Pallacanestro Cantù che, dopo i noti fatti di Sassari, si è vista recapitare la squalifica per un turno del proprio allenatore Andrea Trinchieri, reo di aver protestato troppo vibratamente al termine del match con arbitro e ufficiali di campo.

La Pallacanestro Cantù accetta la punizione per il proprio allenatore che ha probabilmente esagerato nella reazione, ma dopo aver visionato il video dell’azione da lui contestata (le immagini dimostrano chiaramente che la sirena non era ancora suonata al momento del fallo subito da Smith), si aspetta che gli Organi Federali prendano in considerazione anche i comportamenti degli altri soggetti coinvolti nell’azione contestata. Perché se si tratta di giustizia sportiva questa deve valere per tutti.

 

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata