Cantù: Missione secondo posto, a Biella niente passi falsi

La settimana di riposo per gli uomini di Andrea Trinchieri è passata e per la Bennet Cantù è arrivato il momento di tornare in campo con la missione di mantere il secondo posto, oggi in comproprietà con l’Olimpia Milano. Primo ostacolo di questa volata finale è rappresentato da una Angelico Biella, matematicamente già salva, reduce dalla sconfitta esterna sul campo di Sassari e che ha voglia di tornare alla vittoria dinanzi al suo caldo pubblico. Da un punto di vista fisico coach Massimo Cancellieri potrà fare affidamento su tutti i propri effettivi con la sola defezione rappresentata dal capitano Matteo Soragna, fermo a causa di un infortunio alla spalla. Dall’altra parte, invece, Andrea Trinchieri dovrà fare a meno ancora una volte dei due lunghi Shermadini e Scekic e dell’ala serba Vladimir Micov.

Nonostante le assenze, però, la Bennet si è dimostrata capace di costruire un bel gioco e di essere ugualmente pericolosa, al punto di battere anche i campioni d’Italia del MontePaschi, e dovrà esserlo a maggior ragione in casa di una Biella, appagata e con la testa sgombra, in virtù anche del più agevole incontro casalingo dell’EA7 Milano contro la Bancatercas Teramo.

Chiave Tattica

L’Angelico Biella ha costruito la sua salvezza soprattutto grazie alla sua coppia di americani composta da Jacop Pullen (15,7 punti e 3,5 assist di media) e dal confermato Aubrey Coleman (18,2 punti). A completare il pacchetto degli esterni, detto del forfait di capitan Soragna, ci sarà il sardo Massimo Chessa. Meno punti nelle mani, invece, per il trio canturino composto dall’americano Doron Perkins (10,7 punti e 3,8 assist), da Markoishvili (10,7 e 3,1 rimbalzi) e dal solido Marteen Leunen (9,6 punti). Tadja Dragicevic (reduce da 22 punti in quel di Sassari) e lo spagnolo ed ex di turno, Albert Miralles (10,8 punti e 7 rimbalzi) concludono il quintetto di coach Cancellieri e dovranno vedersela con i soli Brunner e Marconato, unici due lunghi di ruolo viste le pesanti assenze dei già citati Shermadini e Scekic. Fondamentale, infine, sarà l’apporto che le due panchine sapranno dare e, in questo, sembra decisamente favorita la squadra ospite potendo contare su giocatori d’impatto e d’esperienza come Basile, Cianciarini e Mazzarino.

 

La Bennet Cantù ha fatto sapere che giocherà con il lutto al braccio per ricordare la signora Anna Corrado, scomparsa in settimana.

Media
Palla a due prevista per domenica 29 Aprile, ore 18:15, al Lauretana Forum. Arbitreranno l’incontro i signori Facchini, Seghetti e Terreni.