Cantù è un tornado, Cremona è domata al PalaRadi 79-96

Ufficio Stampa Pallacanestro Cantù

La Red October Cantù espugna con autorità e pieno merito il PalaRadi di Cremona battendo nel derby lombardo della 3a giornata di LegaBasket la Vanoli per 79-96 imponendo il primo stop stagionale alla squadra di coach Romeo Sacchetti. Cantù ha surclassato i padroni di casa già dai primi minuti, decidendola nel secondo quarto con parziale di 8-21 con la Red October a infiammare la retina dei padroni di casa grazie a Jefferson, Mitchell e Tavernari dopo che Frank Gaines aveva indirizzato la strada con un super primo quarto da 13 punti. Cremona ha dovuto attendere 27 minuti per vedere entrare il primo tiro da tre punti al 16mo tentativo, faticando maledettamente in ogni situazione di attacco a recapitare la palla nel canestro.  Non bastano le buone prestazioni di Giampaolo Ricci e Crawford a Cremona, mentre per Cantù oltre agli Mvp Jefferson e Gaines, gran apporto anche da Tavernari e Tony Mitchell.

CRONACA_ Parte forte Cantù per il 2-9 dopo 2′. Mitchell si fa fischiare il suo 3° fallo personale, ma i brianzoli con un super Gaines (13 punti nei primi 10′) dalla lunga distanza punisce la difesa della Vanoli, 12-24 dopo 8′, time-out Sacchetti. Vanoli che risponde con Ricci e Saunders, ma la Red October tocca perfino il +11 sul 19-30 al 9′, Saunders su rimbalzo offensivo a suon di sirena tocca per il 21-30 con cui si chiude il primo quarto. Crawford porta il -6 con due canestri in fila sul 25-31 al 12′, ma gli ospiti con un break di 0-7 e una Vanoli che non trova il bersaglio grosso per un gelido 0/9 da tre, vanno sul 25-38 dopo 15′ e quindi arriva il nuovo time-out di Sacchetti. Crawford è l’unico a trovare la retina per Cremona, ma troppo poco per i padroni di casa: la squadra di coach Sacchetti va in rottura prolungata tra le due metà campo complice una miglior difesa al ferro dei brianzoli che sono una delizia in attacco trovando triple di Tavernari-Gaines, e un gioco più collettivo scappando definitivamente sul +24 al 19′. Il primo tempo si chiude 29-51. 0/11 da tre per la Vanoli contro il 6/11 di Cantù.
Si ritorna sul parquet e la Vanoli non dà proprio l’impressione di recuperare il divario, anzi, è Cantù che accelera e con diverse rubate grazie alla coppia Jefferson-Mitchell si porta sul 35-61 al 23′, time-out di uno sconsolato Sacchetti. Sul 39-63 al 26′ sembra ci sia un infortunio grave per Tony Mitchell per un problema al ginocchio, ma rientrerà più avanti. Intanto la Vanoli sbanda completamente con molte palle perse nonostante trovi la 1a tripla, ma al 16o tentativo. Cantù con Jefferson sugli scudi vola sul 48-74 con cui si chiude il terzo quarto. L’ultimo quarto è totalmente garbage time, Cremona trova tre triple con Demps, Crawford e Ricci, ma troppo tardi, Gaines, il solito onnipresente Jefferson e Mitchell mettono la firma sulla vittoria finale sul 68-91 a meno di 3′ dalla fine. Finisce 79-96.

MVP BasketItaly.it: Davon Jefferson.

Vanoli Cremona – Red October Cantù 79-96 (21-30; 29-51; 48-74)

Cremona: Saunders 7, Gazzotti 5, Diener 5, Ricci 20, Demps 7, Ruzzier, Portannese, Mathiang 8, Boccasavia ne, Crawford 21, Aldridge 6. Coach: Romeo Sacchetti.

Cantù: Gaines 22, Mitchell 12, Blakes 9, Udanoh 6, Baparapè ne, Parrillo 3, Davis 9, Tassone ne, Pappalardo ne, Quaglia ne, Jefferson 25, Tavernari 10. Coach: Evgeny Pashutin.

Arbitri: Maurizio Biggi, Valerio Grigioni e Alessandro Nicolini.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata