Brindisi vola a Cremona con un Simmons in più. Vanoli alla ricerca del primo successo casalingo

Cederic Simmons

Uno degli incontri più interessanti del sesto turno di Lega A, propone di fronte al PalaRadi di Cremona alle ore 18:15 di Domenica, i padroni di casa della Vanoli di coach Pancotto, contro l’Enel Brindisi guidata da coach Bucchi. Una sfida davvero intrigante, con tanti aspetti e risvolti che la rendono molto incerta nel risultato finale. Le due squadre sono appaiate in classifica, avendo finora vinto tre partite e perse due. Arbitreranno i signori Saverio Lanzarini, Mark Bartoli e Massimiliano Filippini.

 

QUI CREMONA:

La Vanoli è certamente una delle migliori rivelazioni d’inizio stagione. La squadra di coach Pancotto ha infatto un ruolino di marcia estremamente positivo, grazie alle 3 vittorie e 2 sconfitte. Paradossalmente le vittorie sono giunte tutte in trasferta ,su campi ostici come Avellino, Reggio e Caserta, mentre le sconfitte sono state incassate tutte in casa, contro Milano e Capo d’Orlando. L’ultimo turno ha premiato il trionfo di Cremona a Caserta, trascinata dai 21 punti di Hayes e dai 17 punti + 6 rimbalzi di Clark, facendo sprofondare così coach Lele Molin fino all’inevitabile esonero. L’arrivo in corsa di Marco Cusin ha portato esperienza e centimetri sotto le plance, aspetto che più mancava alla squadra, alla ricerca ancora di un vero pivot. Il rientro a pieno regime di Luca Vitali, ha dato poi la scossa decisiva ai propri compagni, in particolare al folletto Kenny Hayes e all’eclettico rookie Cameron Clark, capaci di decidere le partite con le proprie giocate nei momenti clou del match. Una squadra dunque in forma e alla ricerca del primo successo al PalaRadi, che c’è da giurarci, venderà cara la pelle agli avversari. Così coach Cesare Pancotto in conferenza stampa: “Dobbiamo stare molto attenti ai tiratori da tre dell’Enel, squadra con un profondo roster e molto pericolosa poichè tira e attacca estremamente bene. Dovremo aiutarci anche con la nostra fase offensiva, mettendo in campo aggressività soprattutto nella lotta a rimbalzo. Non possiamo fare una partita di sola tecnica contro Brindisi, serve qualcosa in più, qualcosa di straordinariamente normale proprio perchè giochiamo contro una grande formazione. Serve continuità, sui quattro periodi”.

QUI BRINDISI:

L’Enel vola a Cremona alla ricerca della vittoria, dopo il K.O. interno del turno precedente contro la Reyer Venezia. Protagonista di gran lunga sul mercato, con gli acquisti in corsa di Cedric Simmons e Jacob Pullen, ora il compito più arduo spetta a coach Piero Bucchi, che dovrà rimescolare i compiti e i ruoli all’interno del roster, trovando la miscela giusta per compiere un grande salto in avanti. Sarà della partita il cavallo di ritorno Simmons, fondamentale per ritrovare energie nel settore lunghi, a corto di fiato per l’extra-lavoro svolto a causa dell’assenza prolungata di Mays. La vittoria settimanale in EuroChallenge contro gli svedesi del Sodertalje Kings, ha restituito euforia a tutto l’ambiente, pronto a vivere una seconda fase ancor più esaltante, visti gli sforzi che la proprietà ha voluto esercitare sul mercato in entrata. Coach Bucchi però predica calma e pazienza, tenendo ben saldi i piedi per terra: “Non è arrivato nessun messia. Sia Simmons che Pullen avranno bisogno di tempo e lavoro prima di inserirsi al meglio, recuperare la condizione fisica ed esprimersi al massimo insieme ai propri compagni. Si tratta di due ottimi giocatori, ma bisogna dimostrare sul campo il valore che abbiamo ora sulla carta. Cremona è una delle maggiori sorprese d’inizio stagione. Ha un’asse play-pivot (Vitalii-Cusin) tutto italiano, dalla grande intelligenza e conoscenza della Lega A. Dovremo fare molta attenzione. Bulleri (che ritorna al PalaRadi da quel 2 Febbraio, giorno in cui incappò nel grave infortunio che gli precluse di continuare la scorsa stagione sportiva, ndr) e Zerini non sono al meglio, hanno riposato, ma dovrebbero esserci”.

Vitali (Cremona)

LA CHIAVE TATTICA:

L’Enel è una delle squadre che tira meglio in assoluto dal campo, essendo prima posizione nella percentuale di tiro da 2 e quarta in quello da 3. La Vanoli dunque per portare a casa la vittoria, dovrà prima di tutto cercare di limitare le bocche di fuoco brindisine, in prima linea Marcus Denmon, leader offensivo con 15 punti di media a partita, e successivamente Elston Turner, chirurgico con 13.4 punti realizzati ad allacciata di scarpe. Dunque lo scontro tra gli esterni sarà la chiave tattica del match, potendo contare Cremona sull’asse Hayes-Clark, altrettando estramemente pericoloso con rispettivamente 15.8 e 15.2 punti di media a partita. La lotta a rimbalzo naturalmente avrà una fondamentale importanza, in quanto la squadra ospitante non brilla in questa statistica. Ecco come la presenza di Simmons, possa provocare squilibri e difficoltà agli azzurri Cusin-Campani, chiamati ad una prova maiuscola per sopperire alla differenza di centimetri e stazza fisica. Il duello chiave del match potrebbe essere lo scontro tra Delroy James da una parte e James Bell dall’altra. Le scheggie impazzite della partita invece portano i nomi di Demonte Harper, letale uscendo dalla panchina come sesto uomo, e Luca Vitali, cervello e guida del gruppo.

La partita andrà in onda in diretta Tv su Studio 100, emittente locale brindisina, e in streaming sul proprio sito ufficiale.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *