Brindisi è superficiale nel finale a Cantù, Recalcati fa tris

marco spanghero brindisi, 2017-01-03

Match equilibrato e combattuto al PalaDesio tra Mia Cantù ed Enel Brindisi, che vede sorridere proprio la squadra di casa e conquistare dunque il terzo successo consecutivo. Stop amaro invece per i ragazzi pugliesi a cui non bastano i 17 punti di M’Baye e i 16 di Goss; per i lombardi a referto un super Johnson da 20 punti e Dowdell con 17.

 

Partono lente le due formazioni che non bucano la retina del canestro nel primo minuto e mezzo di gioco. Sblocca Scott con un sottomano, rapida è la risposta di Pilepic dalla lunga distanza, seguita dalla tripla di Johnson ed è Cantù a condurre sul 12-7. Mini parziale di 5-0 tutto firmato M’Baye che scrive il pareggio tra le due formazioni. Pressione alta in difesa in ambo le metà campo, che vede protagonista l’attacco dai 6,75: inarrestabile Pilepic, così come Joseph a cui non trema la mano. Secondo esordio per il biancazzurro Sgobba che segna nel cuore dell’area, poi chiude Goss da tre alla fine del primo quarto, 24-26.

Non perde tempo Acker che si costruisce l’ottimo tiro da tre, ma due bombe consecutive di Nic Moore costringono coach Recalcati all’immediato time out. Ottima difesa e grande intensità di Agbelese nei primi minuti che costringe a soluzioni forzate il canturino Calathes. Ma subito dopo è confusione Brindisi, che sciupa in attacco; i lombardi intanto accorciano le distanze con Johnson che va a schiacciare in faccia a Carter. Canestro e fallo per M’Baye che conduce i suoi, ancora Johnson zittisce tutti e manda le squadre nello spogliatoio sul 43-40.

Rapido Carter con il sottomano, dall’altra parte è tripla per Johnson. Nuova parità a quota  48 dopo quattro minuti; penetrazione centrale per Goss, decisivo nei momenti clou della partita, ma Cantù è in ottima percentuale da tre (45%) e concretizza con Acker. Intanto pasticcia l’Enel in attacco grazie soprattutto a una coriacea difesa di Cournooh e compagni. 55-50 a tre minuti dalla fine. Glaciale Goss da oltre i 6,75 che fa respirare i brindisini e che riporta la parità. Incontenibili Johnson e Acker dall’arco, Scott zittisce tutti con la stessa arma. 64-62 al 30’.

Allunga a 5 punti di vantaggio la Mia proprio con l’ex di turno Cournooh. L’Enel trova la realizzazione del -2 solo dopo due minuti, ma i padroni di casa non restano a guardare. Nuovo -1 per l’Enel dopo il 2/2 dalla lunetta di Joseph. La tripla di Cournooh taglia le gambe alla difesa brindisina, Scott e Goss corrono e rimangono attaccati agli avversari. 79-77 a meno di un minuto dal finale. Palla persa per Brindisi e schiacciata decisiva di Johnson che mette il punto a una partita combattuta e che vede la gioia dei tifosi canturini. 83-77 al 40’.

 

 

Tabellini

MIA CANTU’: Cournooh 11, Pilepic  11, Johnson 20, Parrillo 0, Acker 13, Darden 0, Dowdell 17, Quaglia 2, Calathes 8, Callahan 1.    Rimbalzi: 32       Palle perse: 9        Assist: 15

 

ENEL BRINDISI: Agbelese 2, Scott 13, M’Baye  , Carter 6, Goss 16, Moore 8, M’Baye 17, Joseph 12, Sgobba 3, Spanghero 0.     Rimbalzi: 34     Palle perse: 19     Assist: 17