Brindisi – Reggio, conferenza stampa con sorpresa

giulianimarino

Le parole dalla sala stampa dopo Brindisi – Reggio Emilia, a cui ha preso parte anche il Presidente dell’Enel Nando Marino:

 

Menetti: “Siamo soddisfatti per aver conquistato 2 punti fuori casa contro un’Enel che non ha mai mollato e a cui mancava un giocatore importante; non è mai facile vincere a Brindisi e nel momento peggiore sul -6 siamo stati solidi e abbiamo fatto cose buone a livello difensivo e un’ottima circolazione offensiva. Abbiamo sofferto gli ultimi secondi perché volevamo recuperare il ritmo, poi abbiamo fatto meglio negli ultimi possessi. Venivamo da tre partite importanti quindi non è stato semplice oggi, ma sono contento di aver portato a casa una buona partita alla terza giornata di campionato.

James è stato quello che ha dato di più a livello difensivo nei primi 20 minuti, giocando una partita ad alto livello e ad alto ritmo,poi nel rientro ha fatto meno, ma credo in lui perché mi avevano raccontato bene e anzi mi aspettavo che l’emozione nel giocare contro la sua ex squadra facesse più la sua parte. Faccio un in bocca al lupo a Meo e un augurio di pronta guarigione a Moore per rientrare al più presto in squadra”.

 

Nando Marino: “Di solito non intervengo nelle conferenze stampa, ma questo è un momento importante per tutti. Ci tengo a dire che oggi abbiamo ritrovato un giocatore che quest’estate aveva destato l’attenzione del nostro general manager Giuliani e di Meo, che è Carter, e credo che proseguirà ancora molto bene con noi. Dobbiamo aspettare English, ma credo che verrà fuori anche lui e faccio un in bocca al lupo a Moore con la speranza che torni al più presto; proprio il suo infortunio però, i cui tempi di recupero sono stati allungati, ci ha fatto prendere una decisione importante; la società ha fatto un ennesimo sforzo per fare questo regalo alla città di Brindisi e massimo mercoledì arriverà Phil Goss, un play guardia che in Italia ha fatto una semifinale scudetto con Venezia, un giocatore di altissima qualità e son sicuro che con uno come lui questa partita l’avremmo portata a casa. Ci è mancata un po’ di esperienza e la cattiveria agonistica che tireremo fuori di partita in partita e per questo Goss ci darà una grossa mano. Ci tengo anche a dire che oggi  i ragazzi hanno dato il 100%, in particolare Durand Scott è entrato negli spogliatoi con la squadra, poi è riuscito per tirare i liberi, e credo che questo dimostri tutto il suo attaccamento. In bocca al lupo e buon basket a tutti”.

 

Sacchetti: “Non si è mai contenti dopo una sconfitta; quando abbiamo cercato di metterci aggressività lo abbiamo fatto per dare un cambio al ritmo, magari anche con qualche sbaglio, ma non siamo riusciti a tenere un break importante e loro sono stati più bravi nei momenti difficili. Se dopo Pistoia ero arrabbiato per l’atteggiamento ora c’è poco da dire, abbiamo sbagliato anche oggi ma è stato diverso, sicuramente ci sono sconfitte e sconfitte. Conosco già Goss, è un giocatore che fa bene in due ruoli e penso che possa dare una mano, quindi avrà un po’ di spazio in più sugli altri.

Abbiamo sfruttato il modo di giocare di uno come Cervi e naturalmente abbiamo cercato di innescare da subito Carter con i tiri da fuori per vedere cosa succedeva e penso che abbia preso fiducia e abbia fatto bene. Sembra un altro giocatore rispetto alle ultime due partite e spero che questo sia da stimolo per lui e per noi.

Non mi esprimo quasi mai sugli arbitri, fanno parte anche loro del gioco e sicuramente degli sbagli ci stanno; non ero d’accordo su alcune cose anche io ma questo è il basket”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *