Brescia fa sul serio: a Bologna la vince l’ex Vitali sulla sirena

La settimana giornata di Serie A si chiude con la settima vittoria consecutiva per Brescia, che riesce nell’impresa di espugnare il Paladozza di Bologna, contro una Virtus ancora poco lucida negli ultimi 5 minuti di gara.

Brescia parte forte nel primo quarto, e grazie alla zona manda in tilt l’attacco bianconero. Alla prima sirena i lombardi sono avanti 22-16, con Bologna che con le unghie e con i denti riesce a contenere lo svantaggio. Il secondo quarto prosegue con lo stesso spartito, Brescia prova a scappare ma le triple di Lafayette tengono in partita Bologna, che va a riposo sotto 41-45. Come accade dall’inizio della stagione il terzo quarto è di marca bianconera: parziale di 20-7 e la Virtus al 30′ è sopra di 9. Partita finita? Assolutamente no, e come al solito i ragazzi di Coach Ramagli soccombono negli ultimi 10 minuti, fino alla beffa finale: Vitali segna il 76-74 con due secondi da giocare, e le speranze della Virtus si spengono sul tiro di un combattivo Slaughter.

Virtus Bologna: A. Gentile 13, Aradori 15, Lafayette 14, S. Gentile 10, Slaughter 6, Ndoja 4, Lawoson 6, Umeh 6.

Brescia: L. Vitali 9, Sacchetti 10, Landry 16, Moss 4, M.Vitali 14, Hunt 14, Fall 2, Bushati 6.