Brescia si rituffa in campionato ospitando la Virtus Bologna che non conosce la vittoria da più di un mese

Brescia e Bologna si affrontano domani pomeriggio per la 22° giornata di Serie A. E’ la terza volta in stagione che le due squadre si sfidano, con i lombardi in vantaggio per 2 a 0 e che quest’anno hanno vinto ben 9 partite su 11 in casa. Se nella partita di andata al PalaDozza, la Leonessa la spuntò solo all’ultimo, in Coppa Italia non ci fu partita, con Bologna che dovette alzare subito bandiera bianca.

QUI BRESCIA

Dopo due settimana (riposo forzato visto l’impegno di Reggio in Eurocup), brescia si rituffa in campionato, dopo l’ultima vittoria con Brindisi. Quasi blindato uno dei primi quattro posti, la banda di Diana non vuole porsi limiti cercando di arrivare il più in alto possibile. Ancora una volta i fari saranno puntati sui fratelli Vitali, che tanto bene stanno facendo in Lombardia, e che per motivi diversi hanno avuto pessime stagioni con la maglia della Virtus. Proprio i due fratelli Vitali hanno rilasciato un’intervista sul loro complicato momento vissuto in maglia bianconera nei giorni scorsi. Queste le parole di Luca Vitali: “Sono nato a Bologna, ho vissuto 20 anni a Bologna. Mettiamola così: i fischi da parte di chi è della tua stessa città suonano strani, questo si. Io ho girato tanto e ai fischi ho fatto il callo. Mi chiedi se comunque resta una partita diversa dalle altre e io ti rispondo domandando a te invece perché dovrebbe esserlo. Non sento queste cose e di diverso c’è solo che ti dà addosso gente con cui sei nato e cresciuto. Per cui ecco: dovreste chiedere ai tifosi il perché… Anche mamma e papà ci sono abituati”. Intervento anche del fratello Michele, che ha vissuto la retrocessione sulla propria pelle: a proposito di quell’annata (della retrocessione, ndr) sono state dette cose non vere, ma io so qual è la verità e non covo rancori verso nessuno. Ognuno comunque fa come crede e pensa per sé. Fischi e insulti fanno parte dello sport e noi ci siamo abituati. 

QUI VIRTUS

Non proprio il momento migliore per questa Virtus andare a fare visita a Brescia: 3 sconfitte consecutive e la netta sconfitta in coppa Italia, è questo il biglietto da visita di Aradori e compagni in terra lombarda. Ancora una volta i felsinei non saranno al completo, e oltre a S. gentile si è aggiunta la defezione di capitan Ndoja, che renderanno le rotazioni di Ramagli ancora più corte. E’ proprio il coach virtussino a presentare la sfida di domani: “Brescia ha conservato buona parte del roster dello scorso anno con modifiche mirate, sta facendo una stagione molto importante. E’ nelle parti alte del campionato da inizio stagione e deve anche recuperare una partita. Hanno una struttura e un modo di giocare particolare, difficilmente replicabile. Abbiamo fatto due gare contro di loro, la prima ad armi pari, la Coppa Italia è stata particolare, viste le nostre assenze che hanno sparigliato le carte. Ora andiamo là, loro vengono da un periodo di sosta molto lungo. Partita molto importante in un campo violato solo un paio di volte, inizia l’ultima parte della stagione, sono tutte partite molto importanti in termina di classifica e scontri diretti. Vogliamo fare una buona partita e portare a casa la partita”.

Al PalaGeorge di Montichiari si gioca domenica 18 marzo alle ore 17.30 con diretta Eurosport 2.