Brescia per provare a interrompere il momento magico di Sassari

luca vitali, brescia, 2017-01-23

Nella terza giornata di ritorno del massimo campionato di serie A, al PalaGeorge, la Leonessa Brescia ospita una lanciatissima Sassari, che vuole proseguire la sua rincorsa verso le zone nobili della classifica.

QUI BRESCIA

La squadra lombarda di coach Diana arriva dalla netta sconfitta nel derby contro Cantù, e come se non bastasse in una settimana affronterà prima Sassari e poi l’Olimpia Milano. Come sempre conterà molto l’esperienza in regia di Vitali e la vena realizzativa di Landry. Le parole in sala stampa del Coach lombarda che analizza il momento di Brescia: “viviamo un momento delicato per diversi motivi, abbiamo alle porte una serie di partite molto difficili e durante gli allenamenti non riusciamo a esprimere la qualità che vorremmo perché non siamo al completo. In questo momento mi aspetto che la squadra si compatti ancora di più e che possa offrire una prestazione di alto livello, sappiamo che giocare al limite della perfezione è l’unico modo per fare risultato contro Sassari. Il Banco di Sardegna è una squadra diversa rispetto a quella che abbiamo affrontato all’andata, ha alzato il tasso di esperienza con Bell e Lawal e ha un gruppo di italiani che gioca con grande fiducia e che ha permesso al loro coach di allargare le rotazioni. Affrontiamo la squadra che ha la seconda miglior difesa del campionato e le cui sorti dipendono molto dal tiro da tre punti, visto che hanno sei giocatori che tirano dalla lunga distanza con oltre il 40%”.

QUI SASSARI

I sardi sono la squadra più in forma del campionato: quattro vittorie di fila che l’hanno proiettata al quarto posto. Ma la squadra di coach Pasquini non vuole di certo fermarsi, provando a sfruttare il momento di difficoltà di Brescia per allungare la striscia vincente. I cambiamenti in casa sarda quest’anno sono all’ordine del giorno, e in settimana il play Johnson-Odom ha salutato la squadra per aggregarsi a Cremona. Il coach sardo Pasquini analizza così il match: “andiamo su uno dei campi più caldi d’Italia in questo momento, dove troviamo la tipica situazione di una neopromossa che ha iniziato in maniera negativa e che poi ha completamente girato la stagione. Una squadra che in casa gioca una delle migliori pallacanestro del campionato e che ultimamente ha perso solo contro Trento ma vinto largamente con tutte le altre squadre. Brescia può contare su giocatori di esperienza europea di un certo livello. Fanno una pallacanestro molto fisica a livello offensivo giocando con Vitali e Moss sul perimetro, un giocatore come Landry e due giocatori sotto canestro come Berggren e Burns, estremamente fisici e atletici molto presenti in difesa. In difesa sono molto atletici, è una squadra che difende poco a uomo e molto con la zona 3-2, sfruttando al meglio la capacità dei loro piccoli, soprattutto Moore che è il più giovane, di correre in contropiede. Dovremo essere bravi a farci trovare pronti subito, è una squadra che cerca di scappare immediatamente specie in casa utilizzando l’entusiasmo della gente e saranno vogliosi di riscattarsi di quanto successo con Cantù la scorsa settimana”.

Al PalaGeorge di Montichiari si gioca domenica 5 febbraio alle ore 18.15.