Brescia ospita Caserta: entrambe alla ricerca di una vittoria che manca da troppo tempo

david moss, brescia, 2017-02-12

Nel 25° turno di campionato di Serie A, Brescia reduce da 4 sconfitte consecutive, ospita Caserta, 6 sconfitte consecutive e nulla di buono all’orizzonte, come la partenza quasi certa di Cinciarini.

QUI BRESCIA

La salvezza non dovrebbe essere in discussione in casa lombarda, ma quattro sconfitte di fila hanno fatto scattare l’allarme a Coach Diana e a tutta la squadra. Motivo di rivalsa sarà sicuramente la pesantissima sconfitta subita lunedì sera a Reggio. Ben venga quindi questa partita casalinga con Caserta, che potrebbe mettere fine ai patemi bresciani e buttare nella mischia salvezza la Pasta Reggia. Michele Vitali non sarà sicuramente della partita. In sala stampa Diana ha presentato così la partita di domani: “contro Caserta vogliamo essere aggressivi, sarà importante avere un buon approccio. Affronteremo una squadra molto fisica che con la partenza di Sosa ha perso un grande terminale offensivo ma al tempo stesso ha acquisito una grande aggressività difensiva, incassando di media 67 punti rispetto agli 86 di prima. Mi aspetto una partita molto dura dal punto di vista fisico e sono sicuro che dove non riusciremo ad arrivare con le nostre forze potremo contare sulla spinta del nostro caloroso pubblico. Cercheremo di giocare una grande partita in difesa e tornare sui livelli su cui viaggiavamo fino a poche partite fa. Caserta attacca molto bene il ferro e ha giocatori forti in penetrazione, ma nel roster ci sono tiratori di tutto rispetto come Berisha, Cinciarini e Giuri che vanno tenuti in grande considerazione. In questo momento i migliori della Juve sono Watt e Putney, anche perché sono aumentati i palloni a loro disposizione, e tra i giocatori a cui fare attenzione aggiungerei anche l’esperto Diawara, che nella gara d’andata non c’era. Le voci di mercato? La Pasta Reggia ha giocatori che vivono la pallacanestro con grande agonismo, finché saranno a Caserta daranno tutti il 100%”.

QUI CASERTA

La classifica sta iniziando a fare paura, e sicuramente una tra Cremona e Pesaro, in caso di sconfitta casertana, recupererà due punti. Sei sconfitte consecutive non sono il miglior biglietto da visita per pensare di impensierire la Leonessa, anche se la sconfitta immeritata contro la blasonata Venezia può far ben sperare. Sul momento difficile e sul match di domani si è soffermato Coach Dell’Agnello: “quella di domani è una sfida tra due squadre che hanno giocato molte partite condizionate da molteplici infortuni e assenze. La Germani Brescia è una squadra molto esperta. Grazie ai tre o quattro veterani di lungo corso che hanno in organico, sanno spesso risolvere eventuali difficoltà indipendentemente dai giochi che eseguono o dai momenti della partita, e noi dobbiamo saperlo e regolarci di conseguenza per quaranta minuti. Veniamo da partite giocate al massimo delle nostre possibilità. Con Venezia un piede ballerino ci ha tolto la vittoria che avremmo indubbiamente meritato contro la seconda in classifica. Sudiamo, ci sbattiamo e lottiamo ma purtroppo non raccogliamo punti. Giocheremo l’ennesima partita senza un punto di riferimento fondamentale come Bostic, chiedendo ulteriori straordinari ad un gruppo che sta dando tutto quello che ha e che meriterebbe davvero più soddisfazioni. E’ proprio con la rabbia derivante da questa consapevolezza che dobbiamo affrontare Brescia, a testa alta e dando fondo a tutto quello che è in nostro possesso per poter raggiungere la vittoria, che è sì difficile, ma altrettanto possibile».

Al PalaGeorge di Montichiari, palla a due domani 2 aprile alle ore 18.15.