Brescia – coach Diana tira le somme: “Sul mercato centrati tutti gli obiettivi. Manca solo la ciliegina…”

coach Andrea Diana, Leonessa Brescia

Quella appena trascorsa è stata una stagione memorabile per la Leonessa Brescia. Il club lombardo punta alla riconferma e per questo ha allestito un roster di tutto rispetto. L’ultimo colpo in ordine temporale è stato quello di Awadu Abass. L’ex Milano si aggiunte all’ala Gerald Beverly, il pivot Eric Mika, la guardia Byron Allen, Andrea Zerini, Marco Ceron e, non meno importante, il rinnovo di Luca Vitali.

«Direi che ormai manca solamente la ciliegina – ha dichiarato coach Andrea Diana in un’intervista rilasciata a Il Giornale di Brescia. E a questo punto, per l’ultimo giocatore possiamo prendercela con calma. Non abbiamo fretta, sappiamo cosa cerchiamo e dobbiamo essere sicuri di pescare il giocatore più adatto. Quando si presenterà l’occasione, noi dovremo essere bravi a coglierla».

Un voto al mercato dell’estate…
«Sarebbe veramente molto alto. In fin dei conti, siamo riusciti ad arrivare a mettere sotto contratto tutti i nostri principali obiettivi quindi, senza peccare di superbia, voglio dire che difficilmente potevamo fare meglio di così».

Squadra competitiva ma senza l’ossatura di quella della scorsa stagione.
«Questo è vero e sicuramente, rispetto all’anno appena concluso, ci metteremo qualche giornata in più prima di trovare i giusti equilibri. Il fatto, poi, che potremmo dover fare a meno dei nostri giocatori convocati in Nazionale – che dovrebbero essere Vitali, Abass e Sacchetti, ndr – fino a pochi giorni dal primo appuntamento importante della stagione, vale a dire la Supercoppa Italiana, non ci aiuta. Ma non siamo gli unici e lavoreremo per arrivare il più preparati possibile alla stagione».

Un precampionato a respiro europeo
«Avremo diversi appuntamenti per crescere come squadra. Sono particolarmente soddisfatto anche per il fatto che siamo riusciti a organizzare diverse partite di livello europeo. Era un obiettivo che ci eravamo preposti prima dell’inizio dell’estate, in modo da assaggiare il livello fisico che dovremo affrontare durante l’anno, e direi che anche in questo verso abbiamo fatto davvero un ottimo lavoro».