Brescia al fotofinish agguanta la Juvecaserta e ritorna alla vittoria

Landry sarà l'osservato speciale numero 1 della difesa dell'Orlandina

Dopo la vittoria della Vanoli Cremona durante l’anticipo di mezzogiorno, Leonessa Brescia – Juvecaserta rappresentava una partita fondamentale per entrambe le compagini. Per Brescia una vittoria significa interrompere una serie negativa che dura da 4 partite, mentre Caserta alla ricerca di due punti fondamentali per cacciare i fantasmi di essere risucchiati nella lotta salvezza.

Una partita non bellissima che ha visto entrambe le squadre commettere continue imprecisioni. La Leonessa Brescia inizia malissimo e chiude il primo quarto realizzando solamente 6 punti, la Juvecaserta con un Watt particolarmente sottotono non è da meno ma riesce a centrare il canestro più volte e realizza 15 punti, chiudendo il primo quarto con un vantaggio di 9 punti.

Grazie a Landry Brescia prova a rifarsi sotto ma Caserta, grazie a Cinciarini non demorde e riesce a mantenere il vantaggio. Coach Dell’Agnello ricorre ai ripari in seguito al problema falli dei suoi, e butta in campo il giovane Ventrone che dimostra gran personalità. Brescia riesce a ricucire lo strappo ma la Juvecaserta chiude in vantaggio anche il secondo tempo con il punteggio di 23-28.

David Moss non ci sta ed è lui il mattatore del terzo quarto e quando mancano 3′ alla fine del periodo e Brescia riesce ad agganciare la Juvecaserta grazie ad una tripla di Landry che impatta il punteggio sul 40-40. La Juvecaserta sembra iniziare a dare segni di stanchezza ma gli uomini di coach Diana sciupano tantissimo e Caserta riesce a chiudere anche il terzo quarto seppure risicato, ma con un vantaggio di +2 (42-44).

L’ultimo quarto si svolge ripetendo il tema del terzo, e gli uomini di coach Dell’Agnello riescono a mantenere il controllo del match non andando praticamente mai sotto. A 4′ dal termine Burns è costretto ad uscire per 5 falli, e la Juvecaserta riesce a portarsi sul +7 ma Brescia non ci sta e grazie Moore e Landry tenta di restare in contatto. Ma Berisha è letteralmente indemoniato e con una percentuale al tiro da 3 pazzesca permette ai suoi di rimandare indietro gli attacchi della Leonessa.

Cinciarini perde una palla sanguinosa in attacco e permette a Brescia di riagguantare il pareggio e vincere la partita al fotofinish con il punteggio di 64-62.

MVP – Landry 22 punti, 7 rimbalzi  e 6 falli subiti

Brescia: Moore 7, Berggren 6, Vitali, Laundry 22, Laganà, Bolis ne, Nyonse ne, Burns 10, Moss 14, Bushati 5. Allenatore Diana

Caserta: Berisha 21, Iavazzi ne, Diawara 2, Cinciarini 15, Ventrone, Putney 4, Gaddefors 7, Giuri 30, Bostic ne, Cefarelli ne, Watt 7, Johnson 2. Allenatore: Dell’Agnello