Bologna per una speranza di Final8, Milano per continuare a stare in vetta: la nostra presentazione della sfida dell’Unipol Arena

samardo samuels, milano

La Granarolo Bologna ospita l’EA7 cercando di continuare la tradizione delle ultime due stagioni, quando in casa è riuscita sempre a strappare i due punti all’Olimpia. L’Unipol Arena è, infatti, uno dei palazzetti meno violati d’Italia e la squadra di Valli ha costruito sopratutto in casa i successi di questa stagione. Le due squadre si sono sfidate anche due volte in finale scudetto, con entrambe le vittorie a favore degli emiliani.

Qui Bologna – La squadra di Valli arriva alla terza partita in sette giorni, contro un avversario tra i più difficili del campionato e questo non aiuta i bianconeri, poco abituati a giocare ogni tre giorni. Inoltre mancherà Fontecchio, bloccato da un infortunio alla caviglia subito in quel di Pesaro. Le lastre hanno escluso complicazioni ossee, ma il giocatore deve sottoporsi ad altri esami. Rotazioni molto ridotte tra gli esterni per coach Valli, che sta ancora aspettando il cambio di Portannese: “I ragazzi dovranno adattarsi ad un livello fisico molto alto. Ci manca la nostra unica vera ala titolare, quindi dovremo giocare anche tatticamente, anche se contro lo strapotere fisico di Milano le armi tattiche contano poco, valgono per qualche minuto. Dovremo saper accettare un metro arbitrale da Eurolega: ci saranno tanti contatti e non dovremo farci sorprendere. Non sarà facile, anche perché sotto canestro soffriamo parecchio, ma dovrà essere uno stimolo in più. “

Qui Milano – La squadra meneghina sta per iniziare le Top16 e se la partita lo consentirà, come contro Capo d’Orlando, vedremo delle rotazioni ampie, visto che l’unico giocatore con problemi è Gentile, ma dovrebbe essere del match. Il Capitano dell’EA7 infatti dovrebbe giocare la partita per valutare come procede l’infortunio alla schiena, che l’ha costretto ad uscire anzitempo contro Roma.

La chiave tattica – Una è sicuramente l’Unipol Arena, visto che la Granarolo ha trovato in casa 4 dei suoi 6 successi. Anche se come dice Valli, la vera chiave dovrebbe essere la fisicità di Milano che non ha eguali in Italia. Sopratutto sotto canestro, la Virtus rischia di pagare dazio: Samuels è infatti il miglior giocatore in Serie A per valutazione sui 40 minuti. Inoltre, La carta che ha regalato le maggiori soddisfazioni a Valli, una difesa molto intensa, alcune volte anche a tutto campo, sarà difficile da attuare, sia per le rotazioni più corte tra gli esterni, sia perché la squadra non è abituata a giocare tre partite in una settimana.

Palla a due alle 21 di lunedì, con diretta sia su Milanow che Telelombardia.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *