Bologna per entrare nelle final eight. Pistoia per uscire dalla crisi

Sarà una bella battaglia quella del Paladozza, nella quale si affrontano due formazioni che, per diversi motivi, hanno grande voglia di far bene. Bologna per proseguire la striscia positiva e cercare di approdare alle final eight, Pistoia per uscire da questo periodo travagliatissimo e puntare ad un successo che darebbe grande morale al gruppo. La Virtus ha più frecce al proprio arco, con una batteria di tiratori superiore ai toscani, ma la chiave della gara potrebbe essere proprio la solidità difensiva della The Flexx e la sua forza a rimbalzo. Sarà anche la prima sfida in panchina tra i due allenatori. Alessandro Gentile arriva alla sfida con Pistoia dopo il suo carrier high realizzato contro Varese (32 punti) ed è anche l’unico giocatore ad essere andato in doppia cifra in tutte le dodici giornate di campionato, proprio davanti al compagno di squadra Pietro Aradori, con 11 gare. Bologna-Pistoia è anche la sfida tra seconda e penultima squadra per palle perse del campionato, con gli emiliani secondi, con una media di 11.8 perse a partita e Pistoia quindicesima, con 14.3.

Qui Bologna.

Alessandro Ramagli è fiducioso, ma ha preparato la gara di questa sera con grande meticolosità. Teme Pistoia, soprattutto a rimbalzo e teme il fatto che la formazione toscana abbia trovato definitivamente la quadratura del cerchio, dopo tanti cambi forzati nel roster. Oltretutto, questa sera, Ramagli dovrebbe tornare ad avere a disposizione anche il playmaker americano, Oliver Lafayette.

“The Flexx è una squadra che, insieme a Reggio Emilia, più di ogni altra è stata falcidiata da problemi di natura fisica -sono le dichiarazioni in conferenza di coach Ramagli– che hanno messo in crisi la struttura del roster. Però direi che nelle ultime quattro gare, particolarmente dall’arrivo di Ivanov, si è visto il dna di questa squadra cambiare. Anche perché proprio all’arrivo di Ivanov si è aggiunto il recupero di McGee, altro giocatore molto importante per gli equilibri del gruppo.E’ una squadra molto pericolosa, per quattro ordini di motivi. Il primo è l’alto livello del playmaking, perché Moore è uno dei pochissimi playmaker puri del nostro campionato. Il secondo è che questa squadra, al completo come è adesso, dopo l’arrivo di Diawara, ha oggettivamente attitudini realizzative di alto livello. Ancora, c’è la grande presenza fisica dei lunghi, che sono tali a tutti gli effetti, sia nel ruolo di ala forte che in quello di centro. Infine, la capacità di essere incidenti nella battaglia a rimbalzo. Quattro argomenti che fanno capire bene di che tipo di squadra stiamo parlando e di quale potenzialità possa avere quando è al completo”.

Qui Pistoia.

E’ stata un’altra settimana difficile per la truppa di Vincenzo Esposito. Ancora allenamenti a scartamento ridotto a causa dell’indisponibilità momentanea di alcuni giocatori e quindi maggiori difficoltà di inserimento per Yakhouba Diawara. “Mi piacerebbe iniziare una conferenza dicendo che è stata una settimana tranquilla -le parole di Esposito-, ma cosi non è. McGee è fuori per una forte forma di asma bronchiale, quindi decideremo solo all’ultimo momento, mentre Ivanov si è aggregato al gruppo sabato, dopo una settimana di febbre. E’ vero che ci siamo abituati, ma va in contrasto anche con il desiderio di reagire e tornare a pieno regime prima possibile; la testa è comunque proiettata a fare una buona gara a Bologna, sapendo che affrontiamo una squadra che nell’ultimo mese è cresciuta tantissimo. Hanno talento e forza fisica, quindi il nostro miglioramento deve passare da una maggior difesa, perchè il nostro problema sono i cali di concentrazione durante la partita. Loro hanno giocatori che ogni settimana possono fare strisce impressionanti ed appartengono alla categoria di squadre con le quali devi rimanere incollato al match, sperando che nel finale possa accadere qualcosa. Mancano ancora tante giornate e la parola chiave è lavorare ed avere fiducia, perchè prima o poi arriveranno anche i risultati”. Quindi probabile formazione al completo, eccetto Tommaso Laquintana ancora fuori per una contrattura muscolare, ma con tutti i dubbi del caso.

Diretta su Eurosport player alle ore 20.40.