Bologna batte Milano: le dichiarazioni post gara di Sabatini, Finelli e Scariolo

La prima sorpresa, se così si può considerare quando si affrontano due squadre  dalla storia e dal balsone della Virtus Bologna e dell’Olimpia Milano della stagione, à arrivata ieri sera con la vittoria di Bologna su Milano per 67-64. Grande soddisfazione a fine gara per il presidente bianconero Sabatini e per il coach virtussino Alex Finelli.

 

Incominciamo dal numero bianconero Claudio Sabatini: “Devo complimentarmi con Finelli per come ha gestito i giocatori ed in particolare i giovani. Parlo con piacere dei nostri giovani, sono il frutto delle nostre scelte ed investimenti, ogni anno abbiamo abbassato del 10% il budget della prima squadra per destinarlo alla giovanile”. Poi il presidente bianconero ribadisce la volontà di acquistare un altro americano per il ruolo di esterno, nonostante tutto : “ La squadra è giovane e di talento, ma credo che manchi d’esperienza. Abbiamo vinto una partita importante, ma il cammino è ancora lungo”.  Coach Alex Finelli, invece, elogia i suoi ragazzi e la grande forza del gruppo messa in campo: “Nonostante questa Virtus sia all’inizio del suo percorso di crescita abbiamo dimostrato grandissima compattezza, abbiamo concesso solo 64 punti a Milano, ed abbiamo controllato bene la partita a rimbalzo. Siamo stati bravi a tornare in partita nel terzo quarto, dopo la fiammata di Langford, in quel momento abbiamo dimostrato la nostra maturità, e che insieme si può uscire dalle difficoltà. Proprio in quel momento i nostri giovani Imbrò e Moraschini sono stati bravi a ribaltare la partita, dai giovani non sai mai cosa aspettarti, ma l’importante è lavorare con loro duro e con serietà per raccogliere i risultati”.

Dalla sponda milanese questa è stata l’analisi della partita da parte di coach Scariolo: “ Complimenti per la Virtus che ha fatto una partita di sostanza per tutti i quaranta minuti, ed è stata brava a riprenderci quando noi siamo andati avanti nel secondo tempo. È difficile vincere una partita su un campo con un pubblico caloroso come quello virtussino, quando hai degli scompensi come abbiamo avuto noi, dopo il vantaggio accumulato nel terzo quarto. Per il proseguo della stagione dovremo cercare di limitare questi scompensi“.

Saie 3 Bologna-EA7 Milano 67-64

Bologna: Rocca 9, Imbrò 3, Moraschini 3, Minard 1, Hasbrouck 16, S. Smith 12, Poeta 6, Gaddefors 5, Gigli 12.

Milano: Hairston 18, Bourousis 11, Langford 13, Fotsis 8, Cook 6, Basile 6, Hendrix 2