Bell lancia Sassari, Trento cade in casa

david bell sassari 2017-01-09

La Dinamo Banco di Sardegna si impone su Trento e conquista l’anticipo dell’undicesima giornata di ritorno del campionato. I ragazzi di coach Federico Pasquini agganciano la Dolomiti Energia a quota 30 punti in classifica vincendo 66-57 nel fortino trentino.

I giganti partono forte, condotti da un super David Bell, alla seconda sfida consecutiva a quota 20 punti, chiudendo al 10’ avanti di 5. I padroni di casa però riacciuffano gli isolani e, grazie a una prodezza di Moraschini, mandano le squadre negli spogliatoi avanti di un possesso (33-30). Nel secondo tempo Sassari e Trento si affrontano a viso aperto, i giganti chiudono avanti di misura al 30’ e nei minuti finali trovano l’allungo decisivo per portare a casa i due punti, trascinati dalle triple decisive di Lighty, Stipcevic e Bell.

Determinante un David Bell in grande spolvero, 20 pt con 3/6 da tre, mentre Sacchetti -alla presenza numero 255 in maglia biancoblu- sfiora la doppia doppia con 9 punti e 10 rimbalzi, cui si aggiungono 4 preziosi assist. Bene David Lighty, ex del match che nella sfida di andata militava nelle fila bianconere, autore di 7 punti e 6 rimbalzi e un buon apporto dalla panchina del solito Rok Stipcevic (11 pt) e del ritrovato Josh Carter (6 pt, 5 rb).

11°giornata di ritorno. Al PalaTrento va inscena l’anticipo dell’undicesima giornata di ritorno: la sfida dei giganti, privi di Lacey rimasto in Sardegna per l’infortunio alla mano, vale il raggiungimento di Trento a quota 30 punti per garantirsi un posto nei playoff. Questa sera Brian Sacchetti disputerà la partita numero 255 in maglia Dinamo, raggiungendo lo storico capitano Emanuele Rotondo in vetta alla classifica del numero di presenze in biancoblu.

La sfida. Coach Pasquini manda in campo Bell, D’Ercole, Sacchetti, Lydeka e Lighty, coach Buscaglia risponde con Sutton, Craft, Forray, Gomes e Hogue. I padroni di casa partono con un 4-0, i giganti rompono il ghiaccio dopo un minuto di gioco e firmano un break di 7-0. Apre le danze Sacchetti, allungano Lighty e Bell. È Moraschini a sbloccare l’Aquila dall’arco ma i giganti trovano un allungo di 5 punti per chiudere avanti il primo quarto, grazie all’apporto dalla panchina di Savanovic e Carter (15-20). Nella seconda frazione Trento si avvicina con 4 punti di Sutton, Bell con 3/3 dalla lunetta ricaccia indietro gli avversari. Flaccadori dalla media sigla il sorpasso trentino, la bomba di Stipcevic dice controsorpasso. In chiusura di primo tempo la schiacciata di Moraschini manda le due squadre negli spogliatoi con i padroni di casa avanti 33-30. Al rientro dall’intervallo lungo i giganti entrano in campo con la faccia giusta mettendo a segno un parziale di 7 punti. Lydeka infila i primi punti del secondo tempo, tripla di Sacchetti e canestro di Bell. Sutton sblocca i suoi, lo segue a ruota Flaccadori. Le due squadre si affrontano a viso aperto, la bomba di Carter mette la firma sul sorpasso biancoblu aiutato da Savanovic in lunetta (47-48). I padroni di casa ristabiliscono la parità con Forray e Hogue, i sassaresi bombardano con Bell e Lighty per il +4 (52-55). Sacchetti fino in fondo per l’allungo, una tripla di Gomes riporta la Dolomiti Energia a contatto. I giganti provano a scappare via con le bombe di Stipcevic e Bell. Quando restano 80’’ il tabellone dice 57-63. Flaccadori manda in lunetta prima Sacchetti poi Stipcevic: i biancoblu mettono in cassaforte la vittoria. Al PalaTrento finisce 57-66.

Sala stampa. È coach Federico Pasquini a commentare a caldo il match: “Avevo chiesto alla squadra una grande prestazione a livello difensivo, tenendo Trento sotto gli 80 punti. La squadra è stata fin troppo brava concedendone solo 57, a dimostrazione della grande qualità, del grande cuore e presenza che hanno portato in campo. Eravamo preparati ad andare a difendere con la zona nel caso in cui giocassero con i 4 e 5 piccoli, con Sutton e Gomes insieme. Siamo stati bravi a fare la zona adattata contro le caratteristiche individuali dei giocatori di Trento, così li abbiamo mandati fuori ritmo e gli abbiamo tolto il contropiede. Da lì viene fuori il risultato e un secondo tempo dove hanno tirato con 3/18 da tre, in cui siamo stati bravi a tenerli a 24 punti in 20’. Sono soddisfatto, ho avuto la risposta che mi aspettavo dalla squadra”.

Aquila Trento 57 – Dinamo Sassari 66

Parziali: 15-20; 18-10; 14-18; 10-17.

Progressivi: 15-20; 33-30; 47-48; 57-66.

Dolomiti Energia Trento.  Sutton 16, Bernardi, Craft 7, Moraschini 7, Forray 3, Conti, Flaccadori 9, Lovisotto, Gomes 8, Hogue 7, Lechtaler. All. Maurizio Buscaglia

Dinamo Sassari. Bell 20, Devecchi, D’Ercole, Sacchetti 9, Lydeka 6, Savanovic 3, Carter 6, Stipcevic 11, Lawal 4, Monaldi, Lighty 7, Ebeling. All. Federico Pasquini.

Ufficio Stampa Dinamo Banco di Sardegna