Avellino più forte di tutto: battuta nel recupero Teramo

La Sidigas Avellino ha battuto in serata nella gara di recupero del quarto turno di ritorno la Banca Tercas Teramo per 75-63. La vigilia della gara non è stato delle più facili per la squadra irpina,

visto che la truppa irpina ha perso l’ennesimo pezzo per strada del suo roster durante questa tormentata stagione. Infatti i biancoverdi hanno dovuto fare a meno di Doum Lauwers, che nelle ore precedenti alla gara ha lasciato Avellino, ed ha chiesto la rescissione consensuale del proprio contratto. Ennesima brutta tegola per gli irpini, che avranno un buco difficile da colmare nel ruolo di guardia, visto che un eroico Taquan Dean  sceso in campo contro Teramo nonostante un polso in disordine nei prossimi giorni  dovrà essere sottoposto ad un intervento chirurgico all’arto. La formazione di coach Vitucci però ancora una volta è stata più forte di tutti i problemi (finanziari del club e fisici) ed ha raccolto il dodicesimo successo stagionale raggiungendo il quinto posto in classifica a quota 24 punti. Per la verità, anche, nell’altra metà campo Teramo è squadra che naviga pure lei in un mare tempestoso tra problemi economici del club e malumori dei giocatori, come testimonia la fuga della guardia Goods la settimana scorsa per il mancato pagamento di una mensilità dello stipendio. La squadra di coach Ramagli comunque può guardare ancora ad una classifica confortante, grazie i quattro punti di vantaggio sull’ultima in classifica Casale.

 

La prima parte di gara è stata abbastanza equilibrata, con i teramani che si son portati avanti nel punteggio prima sul 4-9 del primo quarto, poi sul 18-21 di inizio secondo quarto. Da qui in avanti l’inerzia della gara è passata nelle mai degli irpini, che hanno piazzato un primo break nel finale del quarto chiudendo i primi venti minuti in vantaggio sul 33-26. Al rientro dagli spogliatoi gli irpini piazzano un secondo devastante break di 18-2 con il quale mandano al tappeto gli abruzzesi (51-28). Dopo aver chiuso la terza frazione in vantaggio di ben 24 lunghezze (60-36), nella frazione finale gli iavellinesii alzano il piede dall’acceleratore, e consentono alla Banca Tercas di dimezzare il proprio passivo finale. Protagonisti del successo avellinese è stato il tridente dei lunghi composto da Johnson, Slay e Golemac, innescati dalla solita preziosa regia di Marques Green, il quale finalmente si è potuto avvalere della collaborazione del suo vice Valerio Spinelli, rientrato in un buon stato fisico dopo l’infortunio alla caviglia. Tra i teramani, poco brillante il ritorno in terra irpina del play Dee Brown dopo l’esperienza nella stagione 2009/10 nonostante gli 11 punti a referto, il migliore realizzatore è stato Valerio Amoroso con 14 punti.

Sidigas Avellino-Banca Tercas Teramo 75-63 (15-14, 33-26, 60-36)

Avellino: Johnson 16, Slay 17, Golemac 15, Gaddefors 10, M. Green 6, Spinelli 6, Dean 5

Teramo: Amoroso 14, D. Brown 11, B. Brown 7, Y. Green 6, Cerella 5, Pollonara 5, Ricci 4, Borisov 5, Fultz 6

Produzione riservata Basketitaly