Avellino in finale al “Vito Lepore”: battuta Brindisi 76 a 62

La Sidigas di coach Valli, con una grande prova di squadra batte l’Enel Brindisi per 76 a 62 e raggiunge la finale del 20° Torneo Vito Lepore. Miglior modo non poteva esserci per onorare la memoria di Vito Lepore, nel giorno in cui la società ha deciso di ritirare ufficialmente la maglia numero 16 del Capitano che nel 1989 condusse alla promozione in B1 i bianco verdi, prima di morire tragicamente l’estate dello stesso anno in un incidente stradale. Tanta emozione per i quasi 1000 tifosi accorsi al PalaDelMauro che hanno tributato un lungo applauso quando è stato scoperto il gonfalone, appeso vicino a quello della vittoria della Coppa Italia. La Società, nella persona del Vicepresidente Annamaria Malzoni ha donato poi una targa ricordo al padre Giovanni, a suggellare un legame, da sempre forte e inscindibile.

Dopo è toccato ai ragazzi di coach Valli andare in campo e vincere un match in cui Richardson e soci hanno comandato fin dalle prime battute. Buono l’esordio dell’ultimo arrivato Shakur. Domani i bianco verdi affronteranno Roma (che ha sconfitto Caserta per 78 a 54) per vincere il terzo torneo consecutivo di questa preseason.

Sidigas Avellino Enel Brindisi: 74-62

Parziali 28-17; 47-34; 62-53

Sidigas Avellino: Warren 8, Shakur 9, Biligha, Mavreides 11, Richardson 13, Riccio, Ianuale, Hardy 6, Crow 5, Dragovic 7, Ebi 6, Johnson 9. All: Valli.

Enel Brindisi: Viggiano 10, Robinson 12, Reynolds 4, Formenti 3, Fultz 4, Ndoja 10, Simmons 5, Preite ne, Porfido ne, Zerini, Gibson 7, Grant 7. All: Bucchi