Avellino domina a Pistoia e sbanca il PalaCarrara. Grande prova di Jason Rich

La Sidigas Avellino dimostra la sua grande forza, sbancando il PalaCarrara e superando abbastanza nettamente la The Flexx Pistoia. La squadra di Vincenzo Esposito, dopo un buon inizio nel quale si era portata avanti di nove punti, ha subito lo strapotere fisico degli irpini e la grande giornata di Jason Rich. Nonostante l’assenza di Fesenko, gli uomini di Sacripanti si sono dimostrati superiori, senza abusare del tiro dal perimetro e lavorando molto bene in area e contro la zona biancorossa. Per la The Flexx Pistoia, brutta la prova degli italiani, in una gara nella quale si salva il solo Ronald Moore (15 punti ed 8 assist) ed a tratti Marcus Kennedy (17 rimbalzi). Un Tyrus McGee molto nervoso per il problema allo scafoide, si toglie da solo fuori dal match ad inizio secondo quarto, prendendo un tecnico e commettendo il suo quarto fallo, con Avellino che piazza il break decisivo di 20-2, ribaltando la gara. Per la Sidigas detto dell’ottima prova di Jason Rich, bene anche l’ex Ariel Filloy, Wells e Ndiaye.

Esposito parte in quintetto con Moore, McGee, Mian, Gaspardo e Kennedy, mentre Avellino risponde con Fitipaldo, Wells, Rich, Ndiaye e Leunen. Dopo il 4-0 iniziale di Avellino, si mette in moto la coppia toscana Moore e Kennedy (7 punti e 7 rimbalzi in 6 minuti per l’americano) e la The Flexx sale sul 10-4 dopo quattro minuti. La difesa biancorossa tiene bene ed il periodo si chiude con Pistoia avanti di cinque lunghezze.

Allungo The Flexx sul 25-14, ma la gara cambia dopo il tecnico preso da McGee, con l’americano che compie il suo quarto fallo e permette agli irpini di avvicinarsi con i quattro liberi realizzati da Ariel Filloy. Con la gara che si infiamma, Avellino piazza un parziale di 14-0, portandosi avanti 25-28 a metà periodo e mettendo in mostra un ottimo Jason Rich. Pistoia tira con basse percentuali e la Sidigas ne approfitta, chiudendo a metà gara in vantaggio di undici lunghezze.

Pistoia cerca di ricucire lo strappo inserendo nuovamente McGee, ma Wells e Rich mantengono avanti gli ospiti sul 41-53 a metà periodo. Nonostante una tripla di McGee cerchi di riaccendere l’entusiasmo della squadra, gli uomini di Sacripanti non si fanno intimidire e con cinque punti di Filloy toccano anche il +17 a fine periodo.

Dopo tre minuti la Sidigas è avanti 51-72 e chiude di fatto l’incontro, senza mai permettere a Pistoia di avvicinarsi in maniera pericolosa, anche se nel finale è Tommaso Laquintana a riaccendere un po’ l’entusiasmo con alcune buone giocate difensive.

MVP: Jason Rich, 28 punti in 32 minuti, 11/15 al tiro, 5/5 ai liberi, 6 falli subiti e 34 di valutazione

 

The Flexx Pistoia – Sidigas Avellino 71-86 (19-14 / 29-40 / 49-66)

The Flexx Pistoia: Moore (15), McGee (5), Magro (2), Gaspardo (7), Mian (11), Kennedy (13), Bond (4), Sanadze (10), Laquintana (4), Barbon (0), Onuoha (0). All. Vincenzo Esposito

Sidigas Avellino: Zerini (6), Wells (17), Fitipaldo (2), Mavric ne, Leunen (2), Scrubb (9), Filloy (15), D’Ercole (0), Rich (28), Ndiaye (7), Parlato ne. All. Pino Sacripanti