Avellino batte Venezia al Trofeo Galeo

Le prime due squadre a scendere in campo per il primo Trofeo Galeo sono la Sidigas Avellino e l’Umana Venezia. Alla palla a due tra le fila veneziane mancano l’ex casertano Bowers e l’ex avellinese di turno Szewczyk, mentre tra gli uomini di Valli mancano Warren e Dragovic, in attesa di Shakur, l’arrivo del quale è atteso in Irpinia per Mercoledì prossimo.

La partenza dell’incontro è tutta in favore dei lagunari, che con un Williams molto efficace nel pitturato con sei punti, raggiunge il massimo vantaggio sul +6 al 5’ (4-10). Gli irpini reagiscono, e grazie il loro gioco in velocità in contropiede producono un break di 10-2, e mettono la propria targa avanti sul 14-12 al 8’. Il primo quarto si chiude con il vantaggio della Sidigas per 16-14. La prima parte del secondo quarto è molto equilibrato (29-29 al 16’), da una parte Ebi si esibisce con una serie di schiacciate molto spettacolari (ben tre le schiacciate del giocatore nigeriano nella prima parte di gara), mentre dall’altra parte Kiki Clark mette in mostra il suo micidiale tiro dalla tre (4/5 dai 6,75 m).  Si va all’intervallo lungo con gli irpini che mantengono sempre due punti di vantaggio sul 34-32.L’inizio del terzo quarto, come l’inizio di partita, vede protagonista Williams che con quattro punti in fila porta i suoi avanti (34-36 al 22’). La Sidigas prontamente reagisce, e con un parziale di 9-2, si porta sul +5 (43-38 al 25’). Avellino migliora vertiginosamente le proprie percentuali dalla linea dei tre punti (2 bombe a segno per Richardson, una per Crow), e così Avellino arriva sul massimo vantaggio +7 sulla sirena del terzo quarto (56-49 al 30’). Ad inizio ultima frazione Avellino mette le marce alte: Spinelli orchestra molto bene gli attacchi dei suoi, Crow mette due bombe in fila , così Avellino raggiunge la doppia cifra di vantaggio sul 66-55 al 34’. Coach Mazzon chiama  un minuto di sospensione: dal time out ne esce una Venezia trasformata che con un parziale di 6-0 si porta sul -5 (66-61 al 35’). Allora a chiamare time out tocca a Valli, all’uscita del time out avellinese, Venezia fallisce per tre volte la bomba del -2, ed il punteggio rimane bloccato fino a quando Ebi con una schiacciate riporta gli irpini sul +7 (68-61 al 38’). La Sidigas va ancora a segno prima con il naturalizzato greco Mavraides in entrata, poi con Jhonson sotto canestro, e chiude definitivamente la disputa in suo favore (72-61 al 39’).

 

Sidigas Avellino-Umana Venezia  76-61 (16-14, 34-32, 56-49)

Avellino: Mavraides 9, Biligha 2, Ebi 16, Richardson 16 , Johnson  5, Spinelli 4,  Crow, Hardy 13

Venezia: Clark 17, Rosselli 2, Magro 2, Young 6, Fantoni 7, Williams 17, Diawara 6, Zoroski 4