Aradori trascina Reggio Emilia alla vittoria, Pesaro viene stesa nel terzo quarto

pietro aradori reggio emilia 2016-12-27

Dopo tre sconfitte consecutive la Grissin Bon Reggio Emilia ritorna alla vittoria espugnando l’Adriatic Arena di Pesaro, sconfitta la Consultinvest Vuelle che ha ceduto 81-91. Pesaro nel primo quarto è andata sul +7 ma è stata subito ripresa per un primo tempo tutto sommato equilibrato. E’ stato decisivo il break di Reggio Emilia nel terzo periodo: dal 50-51 al 23′ i viaggianti hanno piazzato un parziale di 3-17 per il 53-68 al 27′ grazie a Aradori e Polonara. Pesaro negli ultimi 13′ di gara non è più riuscita a rientrare sotto la doppia cifra mancando di continuità e ha alla fine ceduto la posta in palio. Per la Vuelle discreto debutto di Rotnei Clarke con 14 punti ma 5 perse, si salvano i soliti Jones (20 punti +9 rim.) e Thornton (20+8 falli subiti). Per la Reggiana Aradori 22 punti, Polonara 16+6 rim., Cervi 15. Prossimo impegno di campionato per Pesaro settimana prossima al PalaTrento in casa della Dolomiti Energia. Reggio Emilia, invece, avrà il prossimo match lunedì prossimo in casa al PalaBigi contro la Germani Leonessa Brescia.

CRONACA_ Il primo quarto inizia con alte percentuali: Pesaro parte bene grazie a Hazell, Nnoko e Thornton, per Reggio risponde Cervi (15-8 dopo 5′). I viaggianti si riprendono prima con Polonara poi con Kaukenas per il -1 dopo 8′, 19-18. Non si fa attendere il vantaggio della Reggiana grazie a quattro punti del neo entrato Reynolds e il libero di Kaukenas per il 21-25 dopo 9′. Clarke mette a segno il primo canestro in Serie A, ma è il rientrante Gentile a chiudere un primo tempo ad alto punteggio, 23-27 a favore di Reggio Emilia. A inizio secondo periodo Nnoko e Jones ribaltano il match per Pesaro facendo la voce grossa nell’area pitturata, Reggio va in bonus di falli già dopo 4′, 30-27 dopo 14′, time-out Menetti. De Nicolao pareggia con la tripla poi la Vuelle con Thornton va sul +4, 35-31 al 15′. Viene fischiato un antisportivo a Zavackas, ma Polonara ai liberi non concretizza. Due canestri di Aradori sono vitali per Reggio, ma Thornton pareggia al 18′, 40-40, time-out Reggio Emilia. I viaggianti vanno in difficoltà causa i falli che colpiscono i lunghi Reynolds e Cervi, 4 e 3 falli ciascuno. La prima metà di gara si chiude sul 45-44 a favore dei padroni di casa con i liberi di Aradori.
Si rientra dagli spogliatoi, la Grissin Bon rimette la testa avanti con la tripla di Aradori (46-51 al 22′), Pesaro ricuce con Clarke e Thornton (50-51 al 23′), ma due triple di Aradori e una di Polonara scavano un importante solco per il 53-60 al 26′, time-out chiesto da Leka. Reggio continua il suo buon momento sempre grazie a Aradori, Polonara e la collaborazione di Della Valle per il +15 esterno al 27′, 53-68. Jasaitis da sotto è ossigeno per Pesaro dopo 3′ a secco, ma la Reggiana con Kaukenas e Reynolds ritorna sopra di 15, 58-73 al 29′, time-out Leka. I liberi di Thornton chiudono il terzo quarto sul 60-73 a favore della Reggiana. Ultimo quarto. Si accende Needham con cinque punti consecutivi, Pesaro ci mette una pezza con le triple di Clarke e Thornton, 66-78 a 7’30” dalla fine. Jones dopo il canestro di Aradori riporta la Vuelle sotto di 12, ma Pesaro sbaglia diverse opportunità per tornare sotto la doppia cifra, Polonara la punisce con la tripla del 68-83 a 4’35”. La bomba di Thornton è una fiammella di speranza per la Vuelle, Menetti decide di chiamare minuto di sospensione, 71-83 a 3’29” dalla fine. Pesaro non trova continuità nelle due metà campo, così è De Nicolao e un alley-oop dello stesso play della Reggiana per Cervi a chiudere di fatto il match per il 76-89 a 1’15” dal termine. E’ garbage time, Reggio gestisce fino alla fine, finisce 81-91.

MVP BasketItaly.it: Pietro Aradori.

Consultinvest Vuelle Pesaro – Grissin Bon Reggio Emilia 81-91 (23-27; 45-44; 60-73)

Pesaro: Hazell 4, Gazzotti, Cassese, Thornton 20, Jasaitis 5, Clarke 14, Ceron 6, Bocconcelli n.e., Jones 20, Serpilli n.e, Nnoko 12, Zavackas . All. Spiro Leka.

Reggio Emilia: Aradori 22, Needham 5, Polonara 16, Reynolds 6, Della Valle 11, De Nicolao 5, Strautins n.e., Kaukenas 9, Cervi 15, Gentile 2. All. Massimiliano Menetti.

Arbitri: Enrico Sabetta, Emanuele Aronne e Michele Rossi.

BasketItaly.it – Riproduzione riservata