Aradori deve scegliere: sul piatto le offerte di Torino e Virtus Bologna

Pietro Aradori è conteso tra la FIAT Torino e la Virtus Bologna
Pietro Aradori è conteso tra la FIAT Torino e la Virtus Bologna

Continua la telenovela di Pietro Aradori, ormai diviso tra due proposte: quella della FIAT Torino e della Segafredo Bologna. Il giocatore in questo momento è in vacanza, ma le due società vogliono sapere entro breve se potranno contare sul talento di Aradori oppure volgere il proprio sguardo altrove. Le offerte sono simili, un triennale da circa un milione di euro totali, con la Virtus che ha messo qualche decina di migliaia di euro in più per compensare la mancanza delle coppe europee. In questo momento la palla è nelle mani del giocatore, che deve decidere quale ambizioso progetto scegliere, anche se le riserve sono varie. Da una parte Torino disputerà l’Eurocup, ha un progetto importante, ma offre qualche soldo di meno ed è allenata da Banchi, con cui Aradori aveva avuto a che fare e Siena e di cui si dice che non siano andati d’amore e d’accordo. Dall’altra parte c’è la Virtus Bologna, una piazza storica che vuole subito tornare protagonista in Serie A, ma sembra titubante nell’offerta, visto che deve capire meglio che budget avrà a disposizione e come distribuirlo nei vari ruoli.
Per la FIAT, se la trattativa non dovesse andare in porto, ci sarebbe l’idea di cercare Amedeo Della Valle, in uscita da Reggio Emilia.