Virtus Roma-Sutor Montegranaro 89-55

Gara senza storie quella di oggi pomeriggio tra Virtus Roma e Sutor Montegranaro. I capitolini si sono presentati nel migliore dei modi ai propri tifosi nella prima uscita al PalaTiziano. Mentre per i ragazzi di Recalcati una giornata da dimenticare.

Ad aprire le danze è stato Gigi Datome con una tripla. La squadra giallorossa chiude agevolmente il primo quarto avanti di 5 punti. Nella secondo quarto il divario aumenta fino a raggiungere le 11 lunghezze, ma Montegranaro non ci stà e prova a tornare sotto con Burns. Ma la Virtus spinta da Datome, Taylor e Czyz, fa si che si vada al riposo sul 40 a 30.

 

Al rientro dagli spogliatoi Roma continua ad allungare, vista anche la panchina più profonda dalla quale poter attingere. Goss, Lorant e Taylor scavano un solco incolmabile per i gialloblù che a 10 minuti dal termine dell’incontro sono a -19 (67-48). La frazione finale è una sorta di garbage time prolungato: Datome e Lawal tagliano la difesa di Montegranaro come il burro, mentre Burns e compagni non riescono quasi più a segnare.

Si chiude con un altisonante + 34 per gli uomini di Calvani.

Da rimarcare che nella Sutor erano assenti Zach Andrews, reduce dall’infortunio subito domenica scorsa nel torneo della calzatura, il capitano Fabio Di Bella fermo per un risentimento muscolare e che Tamar Slay ha giocato pochi minuti per un brutto colpo subito che gli ha causato una contusione.

VIRTUS ROMA-SUTOR MONTEGRANARO 89-55 (20-15, 40-30; 67-48)

VIRTUS ROMA: Goss 11, Tonolli ne, Tambone, D’Ercole 7, Dagunduro ne, Gorrieri, Datome 16, Jones 8, Taylor 18, Lorant 8, Lawal 6, Czyz 15. All. Marco Calvani

SUTOR MONTEGRANARO: Steele 9, Cinciarini 9, Panzini, Perini, Slay 4, Piunti 2, Campani 4, Di Bella ne, Mazzola 6, Johnson 2, Burns 19. All. Carlo Recalcati.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata