Virtus Roma, Sergio D’Antoni: “Per il futuro sono ottimista, ma ad oggi non ci sono proposte concrete” [video]

Tempi difficili, tempi di crisi. Roma non fa certo eccezione: la Virtus è una delle società che a fine campionato dovrà sperare di trovare un nuovo proprietario per continuare l’avventura in massima serie. Suona strano, ma Roma, sì proprio Roma, dovrà fare i conti con la probabilità di ritrovarsi senza basket di alto livello la prossima stagione.

Sulle problematiche societrie era già intervenuto l’ex coach del BancoRoma Valerio Bianchini (clicca qui per rileggere l’intervista) la scorsa settimana.

Oggi ha invece detto la sua Sergio D’Antoni, vice presidente della Virtus Roma. Ecco quanto raccolto da BasketItaly.it: “Il punto di partenza della nostra discussione è la questione che riguarda il pubblico, abbiamo notato una cosa significativa e allo stesso tempo preoccupante, siamo la squadra con meno spettatori in media pure avendo prezzi tra i più bassi in Italia. Questa è una questione molto delicata, da un lato pone il problema immediato e cioè il fatto che noi vorremmo che per queste tre gare finali in casa, nelle quali la squadra si giocherà l’accesso ai playoff, il Palazzetto si potesse riempire, e questo sarebbe un segnale positivo, non solo per il presente ma anche per il futuro. L’altra importante questione riguarda proprio il futuro, se chi ama il basket a Roma vuole che questo sport rimanga in questa città deve valutare che non ci sono solo i grandi eventi ma anche i Campionati “normali” e la partecipazione “normale” a questa attività. E’ fondamentale che già dalle gare che mancano alla fine della stagione ci sia una partecipazione massiccia. Inoltre noi pensiamo di lanciare come segnale, vedremo come farlo, magari una formula che veda mille persone disposte a sostenere la squadra con la prenotazione di un abbonamento per la prossima stagione. Proprio per affrontare il secondo punto, quello riguardante la Società, posso dire che fino ad ora non ci sono novità, non c’è nessuna iniziativa, nessuna presa di contatto, nessuna dimostrazione di volontà di affrontare il tema. Noi siamo pronti a valutare quando qualcosa ci verrà proposto ma fino adesso non è avvenuto. Siamo quindi in una fase delicatissima in cui l’affetto e l’amore del pubblico sarebbero indispensabili anche per completare bene questo Campionato.”

Se vuoi vedere la conferenza stampa integrale del vice presidente Sergio D’Antoni, clicca qui