UFFICIALE: Datome resta a Roma

La Virtus Roma è felice di comunicare il rinnovato accordo con l’atleta Luigi Datome. Tutto ciò si è reso possibile grazie alla forte volontà di restare del giocatore, che ha dimostrato grande attaccamento alla maglia, scegliendo di ridiscutere il suo ingaggio e adeguandolo alle nuove esigenze societarie. Con questa conferma la Virtus Roma mette un’importante pedina nello scacchiere del prossimo anno, fondamentale nel progetto tecnico della nuova stagione.

 

«Sono molto felice di questa scelta – ha fatto sapere il Presidente Toti Gigi con questa decisione ha mostrato che non sempre i soldi sono la prerogativa più importante. Ha dato peso al cuore, alla città, alla squadra e al progetto tecnico che vogliamo costruire attorno a lui. Le cose si erano messe male, sembrava non ci fosse uno spazio per confermarlo, ma il suo intervento è stato decisivo per sbrogliare la situazione. Ci tengo a dire una cosa: di fatto in questo momento difficile la Virtus acquista un socio in più, perché il sacrificio economico che il ragazzo ha fatto è ingente e vale per noi quanto uno sponsor. Sono contento che in un mondo così “professionale” ci sia ancora qualcuno che ragiona con il cuore. Nella Virtus che ho in mente abbiamo bisogno di persone del genere. È per questo che Datome sarà il nostro simbolo e il nostro capitano del futuro».

«Non ho mai avuto grossi dubbi se restare o meno – ha detto Datome dal ritiro della Nazionale a Folgaria -, anche quando le cose sembravano volgere al peggio, perché ho sempre pensato che fra persone che si stimano un accordo si sarebbe trovato. Così è stato. Ringrazio il Presidente perché so che per tenermi ha fatto un sacrificio, così come l’ho fatto io rinunciando a una somma davvero importante. Ma sono pienamente convinto di questa scelta. Ripartiamo in una stagione che non sarà facile, ma che potrebbe essere importante per sorprendere, visto che attorno a noi le attenzioni sono poche. Ho parlato sia con Alberani che con il Presidente ed ho sentito in loro la carica giusta.

Voglio spendere una parola per i tifosi. In questi giorni mi hanno dato un supporto incredibile, mi hanno fatto sentire parte di loro. E non è una cosa normale per un ragazzo che non è di Roma. Spero di riuscire a ripagare le loro aspettative e gli dico già da ora: state con noi!».

«Per noi è una pedina fondamentale. Di fatto abbiamo preso il miglior giocatore italiano in Italia e non possiamo non essere contenti – spiega il gm Alberani -. Nella squadra che abbiamo in mente avrà un ruolo centrale: ora stiamo lavorando per prendere un’ala che si accoppia alla perfezione con lui, sfruttando al meglio le sue caratteristiche e la sua leadership. Ben consci di esser riusciti a trattenere quella che per noi sarà la nostra bandiera e il nostro capitano. Un giocatore che ci garantisce un valore altissimo, che va ben al di là di punti e statistiche».