Roma-Sassari: la Virtus cerca il riscatto, il Banco conferme

La sconfitta di Cremona brucia ancora, soprattutto per come è venuta. Si cercava una conferma dopo la vittoria contro Siena, ma conferma non è stata. Ecco perché, per Roma, la partita contro Sassari (palla a due domani alle ore 20,30 al PalaTiziano) rappresenta un crocevia importante che riuscirà a far capire se la Virtus può davvero ambire alla post-season.

I play-off sono ormai l’unico obiettivo per il quale i capitolini possono davvero concorrere e raccogliere i due punti contro i sardi significherebbe non trascorrere un finale di stagione anonimo e privo di motivazioni. Per domani Calvani avrà a disposizione gli stessi uomini di Cremona visto che, sia Crosariol, sia Tonolli, saranno ancora fermi ai box.

 

Sassari verrà al PalaTiziano al gran completo. In cabina di regia e da guardia vedremo operare rispettivamente l’ex Nba Travis Diener (13.5 punti e 5.2 assist di media a partita) e l’autentica bocca da fuoco Drake Diener (16.1 punti e 3.1 assist di media a partita). Da “numero 3” agirà in quintetto l’ala americana ma di passaporto georgiano Hosley (15.1 punti di media), vero colpo di mercato della formazione sassarese. Il pacchetto lunghi invece vedrà all’opera il serbo Plisnic (8 punti di media) e l’altalenante classe ‘87 Easley (9.1 punti di media). Dalla panchina partiranno i play Mauro Pinton (3.4 punti di media a partita) e Tony Binetti (aggregato in un primo momento solo per gli allenamenti, è stato poi tesserato), la guardia Devecchi (3.6 punti di media, cugino del più famoso Danilo Gallinari), l’ala Brian Sacchetti (4.5 punti, figlio del coach), l’ala grande e capitano Manuel Vanuzzo (6.2 punti di media con il 41% da tre) e il centro georgiano ma di formazione italiana Nika Metreveli (4.2 punti di media).

La squadra di coach Sacchetti e del GM Pasquini (che in settimana ha rinnovato per altri tre anni) può definirsi, insieme a Venezia, l’autentica sorpresa del campionato. Oggi infatti il Banco di Sardegna è secondo in classifica (anche se in coabitazione con altre quattro squadre) a quota 26 punti, a +6 su Roma. Sarà una partita speciale per Gigi Datome, sardo doc, ma mai protagonista nella propria regione. Una regione che, grazie al Banco, sogna ad occhi aperti.

Arbitreranno l’incontro i signori Paternicò, Quacci e Bettini.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata