Road to Eurobasket, girone B: l’Italia non dovrebbe avere troppi problemi, ma…

luigi datome italia 2017-08-04

Continua la nostra rassegna sui gironi del prossimo Eurobasket2017 e oggi è il turno del girone B, quello dell’Italia. La squadra del CT Messina è stata inserita nel gruppo con Lituania, Georgia, Ucraina, Germania e i padroni di casa di Israele. Le partite del girone, infatti, si giocheranno a Tel Aviv.

La Lituania parte con i favori del pronostico, merito dei due argenti consecutivi ottenuti nelle ultime due edizioni di Eurobasket. La squadra baltica sembra una spanna sopra gli avversari del girone, anche se probabilmente ha perso qualcosa in uscita dalla panchina rispetto alle scorse edizioni. In ogni caso rimane una seria candidata alla zona medaglie e il suo quintetto è tra i migliori della competizione (Kalnietis, Gegevicious, Maciulis, Motiejunas e Valanciunas).

L’Italia dovrebbe arrivare subito dietro i lituani, ma le indicazioni del Torneo di Tolosa e i continui ripensamenti di Messina aumentano i dubbi tra i tifosi e gli addetti ai lavori. Le stelle della Nazionale sono Datome e Belinelli, anche se il primo non sembra sempre volersi prendere le responsabilità a cui è chiamato. L’assenza di Gallinari peserà tantissimo, a cui vanno aggiunte le rinunce di Gentile e Bargnani (anche se il Mago sta arrivando al fondo della parabola discente in cui è entrato da diversi anni), di fatto togliendo del 3/5 del quintetto ideale degli ultimi europei. Per fare bene e non sbandare malamente in questo girone servirà una squadra solida, ben consapevole dei propri limiti, ma anche delle proprie qualità.

I padroni di casa di Israele sono sicuramente una squadra da temere, anche per il caldissimo tifo che li supporterà. Le amichevoli in preparazione a Eurobasket non sono state contro avversari di livello, ma la squadra di coach Eldestein si è tolta la soddisfazione di battere la Slovenia. Israele ha un roster esperto (età media oltre i 27 anni), che gioca insieme da anni e che si farà guidare dalla sapiente regia di Gal Mekel, affidando a Casspi i colpi di talento necessari per vincere le partite. Attenzione a sottovalutarli.

La Germania arriva a questo europeo in una fase di rinnovamento, ma con tanti giocatori utili intorno al talento di Schroder. Probabilmente mancano un po’ di punti nella mani degli esterni, ma l’impressione è che questa Germania sia una squadra solida, dove ogni giocatore al suo ruolo e sa cosa deve fare. Detto si Schroder, il CT Fleming si affiderà al gruppo Brose (Lo, Theis, Heckmann, Staiger), cui vanno aggiunti Benzing e Voigtmann, due giocatori di buon livello.

La Georgia potrebbe essere la mina vagante del girone e si presenta in Israele con un pacchetto di lunghi di assoluto livello. Si va da Toko Shengelia a Zaza Pachulia, mentre sugli esterni manca sicuramente qualcosa. La Georgia si porta dietro il naturalizzato Mike Dixon dell’Aek Atene, autorizzato a qualche scorribanda in area.

Ultima squadra del gruppo B è l’Ucraina, che presenta un roster piuttosto rimaneggiato date le assenze di Len, Fesenko, Pooh Jeter e Gladyr. La squadra non sembra particolarmente attrezzata per questo torneo e il giocatore più pericoloso potrebbe essere il lungo Kravtstov.

Il calendario:

31 agosto: Germania-Ucraina, Lituania-Georgia, Italia-Israele
2 settembre: Georgia-Germania, Ucraina-Italia, Israele-Lituania
3 settembre: Georgia-Ucraina, Italia-Lituania, Germania-Israele
5 settembre: Ucraina-Lituania, Italia-Germania, Israele-Georgia
6 settembre: Germania-Lituania, Georgia-Italia, Israele-Ucraina

Il pronostico di BasketItaly.it: Lituania, Italia, Israele, Germania, Georgia, Ucraina.