Eurobasket Gruppo A: Grecia e Polonia si giocheranno domani l’ultimo posto per la fase successiva

sorteggio-eurobasket2017

Saranno Grecia e Polonia a giocarsi domani l’ultimo posto disponibile per la qualificazione alla fase successiva del torneo. Eliminata l’Islanda fanalino di coda dopo la sconfitta con la Slovenia. Qualificate invece proprio la squadra di Goran Dragic, la Francia e l’incredibile Finlandia di Markkanen, che si giocheranno un piazzamento favorevole nell’ultima giornata. Se la Slovenia riuscirà a rimanere imbattuta contro la Francia, si aggiudicherà il primo posto nel girone e verrà accoppiata con la quarta del girone B, in caso contrario si guarderà alla differenza canestri tra le tre squadre suddette.

Ma vediamo i risultati di oggi:

Islanda 79 – Slovenia 102

Accelera nel secondo quarto la Slovenia e riesce a staccare senza possibilità di replica l’Islanda. Nella partita dei buzzer beaters spiccano i soliti Dragic (21) e Doncic (13), mentre possono rifiatare i lunghi in vista dell’incontro di domani. La Slovenia domina a rimbalzo e costringe gli avversari al 30% dai tre punti, rimanendo imbattuta nel torneo. Chi riuscirà a fermare Goran Dragic?

Islanda: Hermannsson 18, Steinarsson 2, Acox 4, Baeringsson 14, Stefansson 6, Fridriksson 9, Vilhjalmsson, Gunnarsson, Ermolinskij, Palsson 14, Hlinason 8, Bjornsson.

Slovenia: Randolph 8, Rebec 4, Dragic 21, Nikolic, Prepelic 14, Muric 11, Blazic 15, Vidmar 9, Zagorac 2, Dimec, Cancar 5, Doncic 13.

 

Polonia 75 – Francia 78

La spunta per un soffio la Francia trscinata nel finale da Heurtel (23) e tenuta a galla da Diaw nella giornata storta delle due guardie De Colo e Fournier. La Polonia conduce la gara per 2 quarti abbondanti ma finisce presto le energie e ora dovrà dare il tutto per tutto contro una sfiduciata ma pur sempre temibile Grecia. Bene i soliti Ponitka e Cel, male ancora Karnowski poco impiegato e sfruttato.

Francia: Seraphin 8, Heurtel 23, Diot 6, Lauvergne 6, Fournier 4, De Colo 8, Diaw 13, Westermann 2, Poirier , Labeyrie 3, Toupane, Jackson 5.

Polonia: Sokolowski 8, Cel 14, Slaughter, Kulig 3, Zamojski 2, Ponitka 12, Waczynski 15, Koszarek 10, Gielo 5, Karnowski 4, Gruszecki 2, Hrycaniuk.

 

Finlandia 89 – Grecia 77

Non riesce a giocare con fiducia nei propri mezzi la Grecia, che pare svogliata in alcuni suoi uomini chiave (i lunghi in particolare, Bourousis e Papagiannis, 1 punto in due) e in generale non sul pezzo mentalmente. Troppi spazi concessi alla batteria di tiratori finlandesi, con falli non necessari spesi a ripetizione e un attacco che fatica a prendere ritmo. Si salvano solo Sloukas (12) e Antetokounmpo (17), giocatore chiave troppo poco utilizzato dal coach contro i quintetti rapidi avversari. Per la Finlandia partita grandiosa di Koponen (24 e 6 assist) e Markkanen (17) sempre più sicuro di sé.

Finlandia: Koivisto, Huff 8, Lee 6, Salin 7, Kotti 4, Koponen 24, Nuutinen 2, Rannikko 14, Markkanen 17, Lindbom 5, Wilson, Murphy 2.

Grecia: Calathes 2, Bourousis 1, Sloukas 12, Pappas 8, Papagiannis, Printezis 7, Papanikolaou 8, Mantzaris 8, Agravanis 9, Papapetrou 5, Bogris, Antetokounmpo 17.