Caserta-Roma: Le dichiarazioni dei due tecnici

Quella tra l’Otto Caserta e l’Acea Roma, in diretta domani sera alle ore 20.30 su RaiSport 1, sarà una delle classiche partite da “dentro-fuori” tra due formazioni che si giocano le ultime carte disponibili per accedere alla post-season. Vincere è imperativo per entrambe le formazioni anche se, a sentire i due tecnici, gli obiettivi sembrano essere decisamente diversi. Coach Sacripanti, da un lato, cerca in questa partita la matematica salvezza mentre il tecnico romano, Marco Calvani, spera ancora in una possibile qualificazione ai playoff. Andiamo ad analizzare le dichiarazioni rilasciate dai due tecnici:

Pino Sacripanti: “Per noi è una partita molto importante perché una vittoria potrebbe garantirci un passo ulteriore verso la matematica salvezza ma soprattutto perché vogliamo tornare al successo davanti al nostro pubblico, dopo un trend negativo. Non sarà facile perché Roma è una buona squadra dotata di due giocatori per ogni ruolo, molto atletici, fisici e con grosse qualità tecniche. Ogni nostro giocatore dovrà essere bravo a dare il meglio di se e dare un contributo importante in difesa cercando di sporcare le loro percentuali al tiro e tenerli negli uno contro uno”.

Marco Calvani: “Questa con Casera credo sia una classica partita da non ritorno, non possiamo pensare di andare a Caserta e tornare con un risultato diverso dalla vittoria se vogliamo sperare di rincorrere la zona playoff, sperando anche in qualche risultato favorevole. Caserta viene da un’ottima partita a Milano dove nonostante sia andata sotto con il punteggio di parecchio non ha mai mollato di intensità riuscendo quasi a recuperare l’intero gap, è una squadra solida che ha carattere. Per quanto riguarda noi, nell’ultima partita con Cantù credo ci sia mancata solo vittoria. Abbiamo giocato molto bene e siamo riusciti a mettere in difficoltà una squadra che fino a qualche settimana fa era impegnata in una competizione importante come l’Eurolega dove, tra l’altro, prendeva complimenti da tutte le parti. I giocatori sono carichi e hanno voglia di cercare di rimettere in piedi questa stagione”.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata