#TeamNBA: Utah Jazz

 NBA - SlideMancano poche squadre per completare la nostra analisi del nuovo campionato NBA. Ecco il turno degli Utah Jazz!

Passata Stagione (38-44)
Scorso anno migliore dei precedenti. Si è passati infatti da un coach Corbin da 25-57 a un coach Snyder da 38-44. Troppo poco, però, il record per puntare a un piazzamento nei playoff. Durante il campionato è arrivato anche uno scambio importante che ha visto la partenza di Enes Kanter (direzione OKC) e l’arrivo di Perkins (tagliato subito) e del neo-arrivato Tibor Pleiss. Tutto questo ha portato sicuramente a puntare prepotentemente sotto le plance a un Rudy Gobert sempre più determinante. Per quanto riguarda il rookie Exum ci si aspettava una stagione più positiva, ma fare il cambio di Burke sicuramente non ha giovato al suo rendimento.

 

Novità 2015/2016
Poche aggiunte per gli Utah Jazz che cambiano ben poco rispetto al roster dello scorso anno. I nuovi arrivi sono due: il rookie Trey Lyles (scelto alla dodicesima chiamata) e il centro tedesco Tibor Pleiss arrivato dal Barcellona. Per il resto, la formazione rimane invariata con un quintetto titolare che potrebbe essere lo stesso dell’anno scorso: Burke, Burks, Hayward, Favors e Gobert. Con la speranza che i giovani, anno dopo anno, miglioreranno e incominceranno a risultare decisivi.

La Stella
A ricoprire questo ruolo c’è Gordon Hawyard. Partito inizialmente come un giocatore troppo sottovalutato, il giovane talento, uscito da Butler, è diventato sempre di più determinante nel suo ruolo nei Jazz fino a diventare il primo terminale offensivo e un ottimo difensore. Gordon ha registrato una media di 19.3 punti, 4.9 rimbalzi e 4.1 assist. Ha inoltro risolto qualche partita con le sue giocate nei minuti finali e quest’anno prospetta di migliorare il record della sua squadra e puntare (perché no?) anche a una presenza all’All Star Game.

 

Obiettivi Stagionali
Puntare ai playoff è molto difficile, ma crederci sicuramente non fa male. Il livello all’Ovest è altissimo e gli avversari sono di primissimo livello. Poco probabile che la truppa di Snyder riesca nell’impresa, ma se alcune squadre sbaglieranno l’anno, gli Utah ci proveranno con tutte le loro forze. Il potenziale c’è, bisognerà vedere se esploderà quest’anno o meno…

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *