NBA, ufficiale il ritorno del “Maestro Zen”. Phil Jackson nuovo president manager dei NY Knicks

Dopo settimane di rumors che si sono susseguiti a ritmi infernali, nella giornata odierna è giunta la notizia che tutti attendevano trepidamente. Il “mostro sacro” Phil Jackson, dopo 11 anelli infilati alle mani (e non bastano!) da allenatore tra Chicago e Los Angeles e un periodo di riposo, ritorna in sella ma non da head coach. Il nuovo incarico infatti è quello di “president manager” con poteri pieni ed assoluti ai New York Knicks, ritornando nella Grande Mela a distanza di quasi 50 anni da quando indossò per la prima volta la casacca dei Knicks, con cui miliyà dal 1967 al 1978.

Ad annunciarlo è stato il patron della franchigia Newyorkese, James Dolan, che entusiasta ha accolto il grande ritorno del “Maestro Zen”, dichiarando: “C’è un solo Phil Jackson ed è sinonimo di vittoria per le squadre di basket. La sua storia di successi in NBA è senza rivali, lui è la persona ideale per guidare la nostra squadra e sviluppare nel breve e lungo periodo i nostri piani per costruire una franchigia di successo e vincere un titolo NBA”.

Lo stesso nuovo President manager dei New York Knicks, visibilmente emozionato dinanzi ai microfoni, ha esternato le sue prime parole: “Non sarà facile costruire una squadra vincente, ci vorrà tempo ma intendiamo mettere insieme una squadra che sappia giocare veramente insieme. Venire a New York è una grande sfida personale per me, la mia famiglia e i miei figli vivono a Los Angeles ma questa era una grande opportunita. Se non avessi avuto garanzie su di un controllo totale della franchigia non avrei accettato la proposta. Dolan mi ha portato qua perchè vuole vincere un anello, non sarà facile ma ci proveremo a partire dalla free-agent class del 2015 nella quale vogliamo essere protagonisti”.

Che la nuova era, abbia inizio!

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *