NBA: Altra sconfitta sul filo di lana per i Nuggets di Gallinari

Nuova derrota all'ultimo sospiro per i Nuggets di Gallo (Foto: Laura Cristaldi, Basket Italy)
Nuova derrota all’ultimo sospiro per i Nuggets di Gallo (Foto: Laura Cristaldi, Basket Italy)

I Denver Nuggets di Danilo Gallinari hanno perso 102-105 in trasferta contro i Toronto Raptors, in una partita che ha visto vari capovolgimenti di fronte. Si può dire che l’incontro si sia sviluppato sulla falsariga di quello di due sere fa contro Portland, con gli avversari dei Nuggets dominando la prima metà dell’incontro e Gallo e compagni capaci di rimontare lottando, difendendo anche bene a tratti, a trovarsi in vantaggio a pochi minuti dalla fine, per poi vedersi nuovamente rimontare e perdere l’incontro.

All’Air Canada Center DeMar DeRozan (33 punti e 5 rimbalzi) e Kyle Lowry (29 punti, 5 rimbalzi e 7 assist) l’hanno fatta da padrone. A metà del secondo quarto i Raptors avevano raggiunto un massimo vantaggio di +19, per poi andare a riposo sul 62-49. Come contro Portland, è stato nel terzo parziale dove si è vista la miglior versione di Denver, con la squadra uscita dagli spogliatoi rinvigorita e con anche Danilo Gallinari in partita, capace dimettere a segno 9 punti solo in questo parziale. Nell’ultimo quarto i Nuggets avevano toccato il +6, ma qualche errore di troppo, sia in attacco che in fase difensiva, ha passato fattura e gli uomini di Malone hanno sbagliato per tre volte la tripla che avrebbe portato le due squadre all’overtime: prima Gallinari con un tiro da lontanissimo sbalzato via dal ferro quando sembrava dentro, poi Mudiay con un tentativo un po’ avventato, ma fuori di poco, e poi lo stesso Gallinari, con l’ultimo disperato colpo di volleyball quando mancavano solo 0.3 secondi dal termine e la palla è finita sul ferro.

Per l’azzurro non è stata una gran nottata, ha messo a segno 16 punti in 37 minuti in campo, grazie soprattutto alla perfezione dalla lunetta (8/8) e alle due prime triple lanciate e realizzate. Per lui un 3/11 dal campo decisamente migliorabile, ma sappiamo che è un “diesel” e che presto ritroverà quella precisione al tiro che alla sua squadra serve per vincere questo tipo di partite. Tra i suoi compagni di squadra bene il centro bosniaco Jusuf Nurkic (13 punti, 18 rimbalzi, 5 stoppate) e Will Barton, con 16 punti, 4 rimbalzi e 3 assist, che però è stato costretto ad abbandonare il campo sul finire del terzo parziale per una slogatura alla caviglia. I raggi hanno scartato fratture, ma l’entità dell’infortunio verrà stabilita nei prossimi giorni. Una tegola in più sui Nuggets, ancora privi di Gary Harris e Darrell Arthur, che però dovrebbero essere sulla via del rientro.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *