NBA Playoff – Thomas leggendario, Boston avanti 2-0. Tutto facile per Curry & Co.

Slide NBA

Le gare giocate nella notte NBA vedono le squadre di casa mantenere il proprio fattore campo. Uno straordinario Isaiah Thomas guida i suoi Celtics al successo in rimonta contro i terribili Wizards di Wall e compagni. Tutto più facile invece per Golden State che batte senza particolari problemi Utah.

Washington Wizards @ Boston Celtics 119-129 (0-2 nella serie)
Immenso Thomas. Non ci sono altre parole per commentare la straordinaria prestazione del playmaker dei Celtics che trascina la sua squadra al successo in rimonta contro una grande Washington. 53 i punti alla sirena finale per Isaiah che ricorda come meglio non potrebbe la sorella scomparsa nel giorno del suo 23° compleanno.  “Tutto quello che ho fatto era per lei e sono certo che da lassù mi stesse guardando”, il commento in lacrime del fuoriclasse dei Celtics al termine della gara.

Una gara spettacolare, decisa solo al supplementare, in cui Washington ha tenuto a lungi tratti il comando del gioco. Non è però bastata l’ennesima super prova di John Wall che di punti ne mette a segno 40, 33 nella sola prima frazione.

Celtics: Thomas 53, Horford 15, Bradley 14, Crowder 14, Rozier 12;
Wizards: Wall 40, Morris 16, Gortat 14, Beal 14, Porter Jr 13, Oubre Jr 12, Smith 10.

Utah Jazz @ Golden State Warriors 94-106 (0-2 nella serie)
Tutto facile, ancora una volta, per I Golden State Warriors che si portano sul 2-0 nella serie contro gli Utah Jazz. Il miglior marcatore per i ragazzi di Steve Kerr è Steph Curry con 22 punti (7/11 dal campo) ma è tutto il quintetto ad offrire il contributo necessario al successo. Troppa la differenza tra le due squadre e a Utah non può bastare la solita prestazione di squadra in cui tutti gli uomini sono andati a segno almeno una volta.

Warriors: Curry 22, Durant 17, Green 17, Thompson 15, Pachulia 10;
Jazz: Gobert 13, Hayward 12, Hood 12, Johnson 11.